Tag: impegnati

THE GLUTS: WARSAW live – tutte le foto

Live Report
THE GLUTS hanno presentato ieri sera: WARSAW, il nuovo album @75 Beat. Nicolò Campana (voce), Marco Campana (chitarra), Claudia Cesana (basso) sono i componenti della band milanese, usciti lo scorso 10 marzo con il loro primo disco.  Inoltre Mattia Mandriano Toselli seguirà la band alla batteria per tutta la promozione live di WARSAW. WARSAW è stato scritto, suonato e prodotto dai THE GLUTS, registrato tra Milano e Domodossola, mixato a Londra da James Aparicio e masterizzato al New Mastering Studio di Milano da Maurizio Giannotti. La copertina è opera di Federico Di Rosa. Il basso dark, marchio di fabbrica della band, che traina con ritmo incalzante ogni canzone, insieme a chitarre aperte e potenti e a una batteria dinamica e molto riverberata, accompagna una voce wave a volte malinconic

Vi presentiamo…. Will and the People

lanuovamusicarock, NuovaMusicaRock
Will and the People è la band che non ti aspetti. E’ la band che non può uscire dal Regno Unito, terra che fece conoscere al mondo i Queen, Oasis, Blur ma è anche vero che lo ska che contamina le musiche di questa band dopo essere stato partorito nella lontana Jamaica, cresce e si diffonde proprio in quel clima, per la maggior parte dell’anno, governato da acquazzoni. E’ la band che mischia reggae, pop, grunge e ska, lo fa creando un altro genere di musica. Non è la solita “roba” che passa alla radio, e credo che questo sia un pregio. La musica dei Will and the People non ha ancora raggiunto tutti, lo farà a modo loro, a modo suo. Certe volte, mentre li ascolto, mi chiedo come mai siano ancora nell’ombra a livello nazionale, poco conosciuti e citati. Le uniche risposte che posso darmi, s

Tre allegri ragazzi morti: Tour estivo

Rock News
Tre allegri ragazzi morti, quindi Luca Masseroni alla batteria e percussioni, Enrico Molteni al basso elettrico e acustico e Davide Toffolo alle chitarre elettriche e acustiche, oltre che alla voce. Ripartono con un Tour estivo, sulle note e le parole dell'ultimo album, di cui vi abbiamo parlato e ne consigliamo l'ascolto, "NEL GIARDINO DEI FANTASMI". Partirà il 31 maggio dal Magnolia di Milano il tour estivo 2013 dei TARM. Il tour, organizzato da La Tempesta Concerti, vedrà il gruppo mascherato suonare in festival e concerti di piazza lungo la penisola fino alla prima settimana di settembre. Per questo tour estivo dei Tre allegri ragazzi sarranno impegnati anche negli stadi come SanSiro. Si, perché parteciperanno al tour di Jovanotti in ben 9 dei 13 stadi che compongono la sua tournèe est

Marky Ramone’s Blitzkrieg & Andrew W.K. in Italia

Rock History, Rock News
Qualche giorno fa avevamo condiviso sulla nostra pagina Facebook la notizia del nuovo Tour Mondiale di una delle leggende viventi del Punk Rock, ovvero Marky Ramone con i suoi Blitzkrieg. Oltre a già annunciata data di Roma del 10 maggio, presso il Cross Roads Live Club, se ne è aggiunta una seconda a Cisano Bergamasco il 17 maggio,  durante la tredicesima edizione del “Senza Far Rumore Festival”, (che vedrà impegnati come headliner nelle 4 serate di Festival, oltre che al sopracitato Marky Ramone, anche i Port Royal, i Cut e i Radici nel Cemento, N.d.R.). Per i numerosi fans dei Ramones sparsi in tutta Italia, quello di Marky è un gradito ritorno, anche perché con i Blitzkrieg ripropone ogni volte una selezione dei vecchi successi dei “Fast Four”, con lo stesso spirito che aveva quando ne

ROY PACI: Il NUOVO PROGETTO CORLEONE – LE DATE DEL TOUR

Cantanti italiani, Rock News
Dopo sette anni dall’ultima uscita discografica, Roy torna a dar fiato alle trombe con “Blaccahénze”. Torna CorLeone, una delle tante anime musicali di Roy Paci, che insieme alla band composta da: Andrea Vadrucci alla batteria, Gugliemo Pagnozzi al sax tenore, Marco Motta al sax baritono,  Alberto Capelli alla chitarra solista, John Lui chitarra e sequenze, saranno impegnati in una serie di live, che portano in tour i brani tratti dall'ultimo lavoro ‘Blaccahénze’ (del dialetto abruzzese, che sta a significare casino, bordello). Un album in cui del jazz stereotipato c’è ben poco. La musica sin dal primo impatto suona ruvida, bizzarra, deviante e talmente spiazzante che non tradisce le radici profonde del ‘terronismo’ di Roy Paci, il tutto per ottenere un impatto non etichettabile. Un proge