Tag: dichiarazioni

Jimmy Page: “Mi sono stancato dei giochetti di Robert Plant”

Rock History, Rock News
Intervistato dal New York Times, l'ex chitarrista dei Led Zeppelin Jimmy Page ha fatto sapere di essersi stancato delle dichiarazioni di Robert Plant a proposito di una reunion della band. "L’anno scorso mi si disse che Robert Plant non voleva fare nulla nel 2014, e che si domandava quale sarebbe stata la nostra opinione, mia e di John Paul Jones. Beh, lui sa bene che cosa pensiamo. Vorremmo tutti fare altri concerti, mentre lui sta solo facendo dei giochetti che mi hanno un po’ stancato, se devo essere sincero." Robert Plant, dopo aver annulllato alcune delle date previste nel suo Tour in Spagna con i Sensational Space Shifters, la sua nuova band con la quale ha registrato un disco, in uscita a settembre, aveva dichiarato in passato che il ritorno dei Led Zeppelin sarebbe stato un evento

James Blunt: “Damon Albarn si atteggia da finto povero”

Flash News
James Blunt ha pubblicamente criticato Damon Albarn per il suo atteggiarsi da “finto povero”. Ecco le dichiarazioni del cantante inglese al quotidiano The Sun: "Mi sembra di essere l’unico nell’attuale panorama a non nascondere le proprie origini. Voglio dire, guardate Damon Albarn: ha la bocca piena di prugne (si riferisce al fatto che finge di avere un accento marcato, segno della provenienza dai quartieri poveri, N.d.R.) e nasconde i cucchiaini del servizio buono su per il culo" Al momento il leader dei Blur non ha risposto a questa "contestazione". Nel caso si "facesse vivo", vi faremo sapere.

Trent Reznor: “I Grammy una completa perdita di tempo”

Cantanti USA
Il leader dei Nine Inch Nails, Trent Reznor, è tornato a parlare della sua esibizione agli ultimi Grammy Awards, ed anche lui, come Josh Homme nei giorni scorsi, ha rivolto parole decisamente "poco cordiali" agli organizzatori dell'evento, soprattutto per aver tagliato in due la sua esibizione insieme allo stesso Homme, Dave Grohl e Lindsey Buckingham. Reznor ha infatti dichiarato: "No, i Grammy sono stati una completa perdita di tempo. Quando ci hanno detto 'Ehi, ai Grammy vi vorrebbero a suonare', è stato bello. Anche se non sono un fan dei Grammy, come ho già detto. [...] Per come sono fatto io ho subito pensato: 'Ok, se lo facciamo, quali vantaggi potrebbero derivarne?'. Josh Homme ed io abbiamo parlato a lungo dei pro e dei contro.[...] Quello che non avevamo previsto era che sarebber

Gary Oldman: “David Bowie sta progettando qualcosa”

Flash News
L'attore inglese Gary Oldman, amico di lunga data di David Bowie, ha dichiarato che secondo lui il Duca Bianco sta pianificando nuove attività musicali. Tutto questo nonostante le numerose voci contraddittorie che vedono decisamente altalenante il futuro di David Bowie, almeno sotto il punto di vista di performance dal vivo. L'attore inglese, che ha partecipato insieme all'attrice Premio Oscar Marion Cotillard nel video di "The Next Day" ha infatti dichiarato ad Event, inserto settimanale di spettacoli del Mail On Sunday: "Quando l’anno scorso ha pubblicato il nuovo album mi sono emozionato. L’ho chiamato al telefono e mi ha detto: “Ma non sono sicuro che farò un tour. Non ho tanta voglia di farmi vedere al momento”. “Però stai componendo di nuovo?”, gli ho chiesto a quel punto. E lui mi h

Trent Reznor: “David Bowie è un artista con la A maiuscola”

Flash News
Trent Reznor, intervistato di recente dall'Hollywood Reporter ha espresso parole di profonda stima verso David Bowie, definendo "The Next Day" un vero capolavoro musicale. Ecco le parole del leader dei Nine Inch Nails a tale proposito: "Per me David Bowie è in cima alla classifica degli Artisti con la A maiuscola. Ha dimostrato chi è così tante volte che ormai mi fido di lui a priori. Spesso è talmente in anticipo rispetto al resto del mondo che ci vuole un po’ di tempo per raggiungerlo. Non mi sembra che Bowie sia uno di quelli che si mette alla scrivania a scrivere e ne esce dicendo “E questo è quello che ho fatto quest’estate”. Con Bowie abbiamo a che fare con qualcuno che ha una missione, un progetto, che segue un istinto, che ha un’identità completamente diversa, una creatura di sua c

I Cani continua il tour di Glamour: le date 2014

Cantanti italiani
Continua il tour de I Cani, ed ecco infatti annunciate nuove date per il 2014: 29 GENNAIO - PADOVA - ALTA FEDELTA’ C/O GEOXINO 7 FEBBRAIO - CESENA - VIDIA ROCK CLUB 13 FEBBRAIO - TERNI - QUEENCY CLUB 15 FEBBRAIO - MILANO - MI AMI ANCORA 21 FEBBRAIO - VERONA - AUDITORIUM MALKOVICH 22 FEBBRAIO - COLLE VAL D’ELSA (SI) - SONAR 27 FEBBRAIO - PALERMO - I CANDELAI 28 FEBBRAIO - CATANIA - CENTRO CULTURE CONTEMPORANEE ZO 7 MARZO - TANETO DI GATTATICO (RE) - FUORI ORARIO 21 MARZO - MARIANO COMENSE (CO) - IL CIRCOLO 22 MARZO - TREVISO - NEW AGE  CLUB Glamour è il loro nuovo album "C’è Niccolò, un ragazzo che dopo un lungo silenzio ha molto da dire e che sa come dirlo. Che in due anni è cresciuto e ha acquisito una nuova consapevolezza e una musicalità completamente nuova. Che ha abbandonato quasi to

Tame Impala: le preoccupazioni di Kevin Parker

Flash News
Kevin Parker, leader dei Tame Impala si dice preoccupato sul futuro della band. Dalle sue dichiarazioni rilasciate a Rolling Stone Australia, il cantante e chitarrista della band psychedelic rock australiana afferma infatti che la sua band potrebbe essere sopravvalutata; più precisamente ha dichiarato: "Con ogni premio che riceviamo penso che diventiamo via via più sopravvalutati. Ci sentiamo così. Nel senso: uscirà un terzo album, e non so cosa si aspetterà il pubblico da noi." In tempi di dichiarazioni sempre più arroganti e vanesie da parte di formazioni che iniziano solo ora ad affacciarsi sulle scene della musica rock mondiale, le dichiarazioni del leader dei Tame Impala sono qualcosa di davvero insolito. La band, che attualmente sta lavorando al seguito del secondo album, Lonerism, a

Arctic Monkeys: Alex Turner pensa già al prossimo disco

Gruppi inglesi, Rock News
Il leader degli Arctic Monkeys, Alex Turner, ha discusso con i giornalisti di NME della possibilità di iniziare a lavorare al seguito di AM, ultimo disco della band di Sheffield che ha riscosso un successo mediatico davvero incredibile (noi de LaMusicaRock.com ve lo avevamo recensito QUI) Il frontman inglese sostiene di avere già un'idea per iniziare a scrivere i brani del nuovo album e sostiene che "Una scintilla simile fu all’origine della creazione di AM", ed ha inoltre aggiunto: "...penso che sia una buona idea. Non posso veramente confermare la cosa o negarla, ed ovviamente le canzoni non esistono ancora… è semplicemente un’idea che ho avuto. Ma di solito per me funziona così: stavolta abbiamo lavorato a partire da un concetto di base, e non al contrario, a partire dalle canzoni, come

Dave Grohl torna a parlare del nuovo disco dei Foo Fighters

Rock News
Dave Grohl, è tornato a parlare del nuovo disco attualmente in lavorazione dei Foo Fighters. L'occasione è stata durante un'intervista di Rolling Stone USA in occasione degli American Music Awards, dove il leader dei Foo Fighters era stato invitato a consegnare il premio per la categoria Alternative Rock insieme a Joan Jett. Come aveva già affermato alcuni mesi fa alla stazione radio XFM, Grohl ha ribadito: "Sarà un disco tostissimo! Stiamo facendo qualcosa di mai visto prima, fottutamente bello. Incominciamo a registrare a breve, e vogliamo farlo in un modo nuovo. Stiamo scrivendo l’album seguendo una strada che, credo, nessuno abbia mai imboccato prima." Dato che Grohl sta continuando a ribadire l’eccezionalità del nuovo lavoro, in pentola deve bollire qualcosa di davvero notevole!  Quel

Moby: le sue dichiarazioni su pirateria e Spotify

Flash News
In un'intervista rilasciata al sito web Music Ally, il polistrumentista newyorkese Moby ha avuto modo di esprimere le sue opinioni riguardo al mondo della pirateria musicale ed in seconda battuta anche su Spotify. Parlando della pirateria, il pronipote di Herman Melville ha dichiarato: "Nell'ultima quindicina d'anni le major se la sono presa a morte per la pirateria e non hanno concluso niente. Sicuramente i criteri con cui le grandi case discografiche valutano le cose sono molto diversi dai miei. Non voglio criticare o giudicare troppo duramente il loro punto di vista, ma ad un certo momento bisogna valutare empiricamente l'efficacia del loro approccio. E quel che auspicabilmente le major hanno imparato da qualche tempo a questa parte è che punire gli ascoltatori non è la strada giusta da