Tag: atmosfere

Lars Rock Fest 2014: tutto il programma

Concerti & Festival
In Piazza XXVI Giugno a Chiusi, Siena il LARS ROCK FEST 2014 L'evento è ad ingresso gratuito e si svolgerà il 13 e 14 Giugno tra le colline toscane della provincia senese, due giorni di arte, cultura e spettacolo. Ogni sera street food da tutta Italia, birre artigianali, mercatino e mostra scambio di cd e vinili, un maxischermo per seguire Italia-Inghilterra al termine del concerto del 14 Giugno. Ma soprattutto grandi nomi sul palco, questa la line up:   Venerdì 13/06 MASSIMO VOLUME (IT) Radio Moscow (USA) Opening act: Modern Blossom Sabato 14/06 THE PAINS OF BEING PURE AT HEART (USA) Le Capre a Sonagli (IT) Fear of Men (UK) a seguire: “Fifa World Cup 2014” Italia-Inghilterra (su maxischermo)   Tutte le info sulle band qui: MASSIMO VOLUME (ITA) Venerdì 13 Giugno sar

Medulla: Camera Oscura – la recensione

Recensioni
MEDULLA, presentano "Camera Oscura", prodotto dalla band e Oliviero “Olly” Riva (Shandon, The Fire) e i cui testi sono stati scritti da Michele Andrea Scalzo (escluso il brano “La cenere” scritto a due mani con Marco Piconese), è stato registrato al Rocker Studio di Sesto San Giovanni (MI) e mixato da Oliviero “Olly” Riva.Mastering e mixaggio batteria sono stati invece affidati a Maurizio “Icio” Baggio, pressoThe Hate Studio di Rosà (VI) di Alex Fumagalli "Camera Oscura", secondo ed assai ambizioso lavoro dei Medulla, poeti dal tormentato cuore di tenebra cresciuti nella periferia metropolitana, un concept album oscuro e complesso poggiato sul fil rouge (nero?) dell'introspezione personale. Quelle che vengono sviluppate nella loro intima Camera Oscura sono dodici istantanee popolate da dem

Muore Francesco Di Giacomo cantante del Banco del Mutuo Soccorso

Rock News
La musica italiana piange la scomparsa improvvisa, in un incidente stradale, di Francesco Di Giacomo, voce solista dei Banco del Mutuo Soccorso, storica band romana tra le più rappresentative del rock progressive italiano.   Di Giacomo, 67 anni, viaggiava solo alla guida della sua auto. Secondo una prima ricostruzione sarebbe stato colpito da un malore che gli avrebbe fatto perdere il controllo del veicolo. l'incidente è avvenuto a Zagarolo. Fondato nel 1969, il Banco del Mutuo Soccorso, ha portato in Italia le sonorità e le atmosfere del rock progressive, esploso in Gran Bretagna con gruppi come i Genesis, i Pink Floyd ed i King Crimson. Dal 1971 al 1997 la band ha prodotto 18 album, a cui è seguito nel 2004 No palco, un live per celebrare il trentennale, a cui hanno partecipato osp

Asgeir Trausti: In The Silence – la recensione

Recensioni
Emiliano D’Agostino Asgeir Trausti: grazie per aver abbandonato lo sport in favore di una chitarra. Bisogna ringraziare i genitori e gli amici del giovane Asgeir Trausti, classe 1992, se queste righe sono a lui destinate. Sono state le persone che gravitano attorno alla figura di questo talentuoso artista islandese, infatti, ad aver insistito affinché lasciasse ogni proposito sportivo e continuasse a pizzicare una sei corde acustica. Il talento dimostrato nelle prove domestiche, in quelle folk ballad da cameretta lo aveva instradato ad un destino ben diverso. Il resto lo ha fatto il musicista americano John Grant, lo ha fatto per Asgeir Trausti e per un più vasto pubblico traducendo le canzoni dall’islandese all’inglese. Rendendole maggiormente spendibili. Anche se poi, le emozioni, cor

Mùm @ Circolo Magnolia live 6 Aprile 2014

Concerti & Festival
Dopo molto tempo tornano in Italia i Mùm, l'occasione è quella della presentazione del nuovo Smilewound (2013, Morr/Goodfellas), la loro settima prova in studio, con Kylie Minogue tra gli ospiti e una rivisitazione riuscita dell’elettronica minimale che li ha resi famosi e richiestissimi dai colleghi - Bjork, Sigur Ròs e Royksopp.  Smilewound è un'opera ariosa e rilassata, capace di mischiare il synth-pop ad atmosfere più bucoliche. Non c'è da stupirsi che artisti agli antipodi – come la regina della dance-pop Kylie Minogue - abbiano voluto collaborare coi Mùm in Whistle , canzone inserita tra l'altro nel film del 2012 Jack & Diane, diretto da Bradley Rust Grey. Registrato, tra gli altri luoghi, nel rifugio della band, una vecchia casa colonica baltica (in particolar modo sul tavolo d

Sydyan, Benefico perturbante Ep – la recensione

Recensioni
Sydyan, Benefico perturbante Ep loro secondo lavoro fatto di autenticità, aspettative e racconti. I Sydyan ci presentano Benefico Perturbante Ep, autoprodotto nel 2012. 6 brani per un 20 minuti circa di un pop autentico che strizza l'occhio ai beati anni 90. Il gruppo veronese nasce nel 2005 dalla penna di Michele Ambrosi e dal bisogno incipiente di dare voce alla propria soggettività trasponendo in musica le suggestioni del quotidiano vivere. In quest'album i Sydan non appartengono alla prevedibile schiera di nostalgici del pop da tastierina, ma si propone di fare musica utilizzando quel linguaggio trasferendolo però in tempi diversi, mettendoci del loro, che sta nelle nelle atmosfere e nei testi che scrivono, e soprattutto nel modo di cantare. Composizione fatta dal taglio cantautore n

Phosphorescent: le foto dell’unica tappa Italiana

Live Report
Phosphorescent in concerto, unica tappa italiana, 19 novembre 2013 alla Salumeria Della Musica, Milano. La band, dietro alla quale si nasconde il talento del cantautore Matthew Houck ha portato nel nostro Paese i brani dell’ultimo album “Muchacho”, il sesto capitolo della decennale carriera uscito per l’etichetta indipendente Dead Oceans. Ad aprire la serata troviamo i Caveman, il progetto in bilico tra new wave e shoegaze, muri di chitarre e atmosfere eteree di  Matthew Iwanusa, chitarrista e cantante della band. Anche loro freschi di uscita presentano il loro secondo lavoro. Phosporescent, ci delizia con il suo ultimo album Muchaco, un viaggio intimo e  radioso. Un viaggio nella luce del sole. Un concerto dai toni cupi, più dedito alla riversa sonora, un cambio netto con il passato per

Spain: tutte le foto del concerto di Milano

Live Report
Spain in concerto per l’unica data italiana all’Arci Magnolia, 20 Novembre 2013. Il gradito ritorno della band di culto slowcore di Josh Haden, il loro sound è un elegante miscela di blues, jazz, country e rock ottimo a creare atmosfere suggestive. Ed è questo che è stato il live svoltosi sul palco del Magnolia. Gran bel concerto. Pulito e confortevole, come un cognac ben invecchiato. Così si può descrivere  l'esibizione della band alternative rock di Los Angeles fondata nel 1993 da Josh Haden, figlio del leggendario contrabbassista jazz Charlie Haden. The Soul Of Spain, il loro ultimo album da li attingono gran parte dei brani, e non solo, proposti durante il concerto, nella classica formazione elettro-acustica. Di seguito alcune foto scattate durante la serata, a cura di Claudio Deviz

Spain: l’unica data italiana all’arci Magnolia il 20 Novembre 2013

Concerti & Festival
Spain in concerto per l'unica data italiana all'arci Magnolia il 20 Novembre 2013.   Il gradito ritorno della band di culto slowcore di Josh Haden, il oro sound un elegante miscela di blues, jazz, country e rock per creare atmosfere suggestive. Gli Spain sono la band alternative rock di Los Angeles fondata nel 1993 da Josh Haden, figlio del leggendario contrabbassista jazz Charlie Haden. A partire dall’album di esordio Blue Moods of Spain del 1995 e i due album successivi e un best of, la band è diventata un fenomeno di culto con un suo fedele seguito, con concerti in tutto il mondo, numerosi brani scelti per accompagnare film importanti e programmi televisivi e reinterpretati da musicisti come Johnny Cash, che lo ha incluso nel suo album Unchained. Molti gli artisti che rendono "omaggio"

Il compleanno di Musicraiser @ Studio 75Beat

Live Report
Marco Ottolini Una grande serata per festeggiare il primo compleanno del sito di crowdfunding Music Raiser. Una serata densa di musica, parole e canzoni. 7 concerti di artisti che hanno fatto uscire (o stanno per farlo) un disco grazie a questa piattaforma digitale che sfrutta le potenzialità di un mezzo come Internet, per far girare i bei suoni che (sì, anche qui da noi!) forti si fanno sentire. 7 concerti e un dj-set di Alessio Bertallot per una serata che fa davvero ben sperare sul futuro della musica. Apre la serata Fulvio Arnoldi, un personaggio con una lunga gavetta alle spalle come polistrumentista e cantante al fianco anche di nomi di un certo livello della musica italiana. La sua musica è una musica cruda, vera, senza mezzi termini come la musica dovrebbe essere. Mi piace il su