Kings of Leon… più di una pausa!

Come già vi anticipammo noi de lamusicarock a Giugno, i Kings Of Leon hanno “deciso” di prendersi una pausa, pausa di cui ora scopriamo le cause e che porterà il gruppo di Nashville, Tennessee, ad annullare tutti gli appuntamenti in programma negli Stati Uniti per questa estate. Causa di tutto ciò, il frontman Caleb Followill, che, seguendo il copione di molte altre stelle nascenti ha deciso di stringere amicizia con la bottiglia, così dicono i rumors, ma ufficialmente secondo il management semplicemente colpito da problemi alla voce causati da un’eccessiva attività live prima, e una successiva giustificazione che ha visto tirare in ballo un ipotetico “esaurimento” del cantante, senza però precisarne i dettagli. Tutto ciò rientra in una situazione in cui a repentaglio oltre alle date del tour, ormai cancellate, rientrano anche problemi di immagine ma soprattutto economici, cui la band dovrà farsi carico. Infatti il totale dei danni da liquidare per la cancellazione del tour, secondo una prima stima di massima, ammonterebbe a 15 milioni di dollari; e considerando il fatto che a Dallas il musicista, aveva detto al pubblico che sarebbe andato a vomitare, poi avrebbe agguantato un’altra birra e infine sarebbe tornato sul palco per altre tre canzoni, appare come inevitabile il rifiuto della copertura assicurativa per la band. Una brutta storia per la band che miscela rock a influenze blues, storia dalla quale uscirà, si spera, ma con qualche difficoltà. Il tour doveva portare in giro l’ultimo e quinto album della band Come Around Sundown (2010), ci resta, per ora e per molto ancora, solo l’ascolto, per i live… rimandati a data da destinarsi.