Tante belle Cose: uno spettacolo sugli hoarder, con le musiche di Cesare Cremonini

È già capitato che vi dessimo consigli su cose da vedere, oltre che da ascoltare. Noi de lamusicarock.com non ci soffermiamo solo al negozio di musica, ma andiamo oltre, la mostra sul rock, il musical rock, e ora lo spettacolo teatrale in cui ad aver messo lo zampino è il cantautore bolognese Cesare Cremonini. Poliedrico come sempre, Cesare questa volta ha collaborato allo spettacolo “Tante belle cose” componendone le musiche. Cremonini non è nuovo al campo del cine-teatro, l’abbiamo visto lo scorso anno protagonista de “il cuore grande delle ragazze” con Pupi Avati e Micaela Ramazzotti, inserendosi a pieno titolo nel mondo degli artisti a tutto tondo. Al centro dello spettacolo di cui vogliamo parlarvi, le vicende che si svolgono sul palco quel filone in Italia poco noto ma che in America chiamano degli hoarder, ovvero persone che non riescono a separarsi dalle cose e accumulano tutto nelle loro case finché gli oggetti non li sommergono. Ne conoscete alcuni sicuramente! Bè Orsina è una hoarder. È da qui che prende il via lo spettacolo che si posizione al bivio tra una commedia e il dramma psicologico dei protagonisti che hanno il vizietto di accumulare bulimicamente gli oggetti. Uno spettacolo inedito, non c’è nulla di banale o prevedibile… si parla sì di un caso minuscolo ma che ha un valore universale. Si alternano fragilità umane ma accompagnate da una delicata ironia con cui vengono messi in scena i comportamenti della modernità, tra passato e presente, che su quel palcoscenico stabiliscono un contatto diretto. La bravura del registra, Edoardo Erba, che ha seguito la tradizione pirandelliana, sta proprio nell’aver ristabilito con grazia quella netta differenza che c’è tra comicità e umorismo, compassione, e il sorriso rivolto alla comprensione delle altrui debolezze. Che poi sono anche le nostre.
Protagonisti davanti al pubblico Maria Amelia Monti e Manrico Gammarota, lo spettacolo è di Edoardo Erba e Valerio Santoro per la regia di Alessandro D’Alatri.
Eccovi il sito dello spettacolo:
http://www.tantebellecose.org/