Motörhead, Lemmy Kilmister scrive un messaggio ai fan

motorhead_england_logo_jpgDopo aver dovuto annullare diverse tappe del loro tour europeo (tra cui anche la data italiana all’Ippodromo di Milano, per l’Alfa Romeo City Sound Festival, N.d.R.), il leader dei Motörhead, Lemmy Kilmister torna a parlare ai propri fan a proposito della situazione attuale della band, rassicurandoli inoltre sulle proprie condizioni di salute:

“Vorrei prima di ogni altra cosa ringraziarvi per i tanti messaggi di auguri inviatemi. Quella che abbiamo preso è stata una decisione molto dura, soprattutto per me, che detesto deludere i miei ammiratori, disposti a spedere i propri soldi per venirci a sentire anche in un periodo economicamente molto difficile come questo. Certe volte, tuttavia, non rimane altro da fare se non seguire alla lettera gli ordini dei dottori. Ma voglio rassicurarvi: siamo pronti a tornare, per prendere tutti a calci nel culo”.

Vi ricordiamo che i Motörhead hanno dovuto annullare la rimanente parte del Tour a causa di un ematoma che ha colpito lo stesso Kilmister, dovuto però molto probabilmente ad una semplice caduta e non a delle complicazioni a seguito del suo recente intervento chirurgico al cuore.

Il batterista della band inglese, Mikkey Dee, a tal proposito ha inoltre dichiarato:

“Bisogna che gli drenino il fluido dell’ematoma, ma non è una cosa che si può fare in fretta. Il guaio è che restando a letto immobile rischia la polmonite… e se non puoi muoverti normalmente vai incontro ad altri problemi. Lui ora è distrutto oltre ogni misura. E tutto ciò su di lui ha un effetto devastante. E’ come amputare le mani a un pianista. Suonare è la sua vita. Sono preoccupato per lui perché non sta bene adesso. Ma migliora, anche se per lui ci vorrà più tempo che per altre persone. E adesso che i dottori gli hanno consigliato di non suonare, dovremo tutti accettare la situazione”.