Mötley Crüe: “No, non ci sarà alcun album di addio”

Dopo aver ufficializzato alcune settimane fa il loro ritiro dalle scene, che avverrà nel 2015, dopo un lungo Tour di addio, i Mötley Crüe tornano a farsi sentire. Il leader della band, il bassista Nikki Sixx, in una recente intervista a Classic Rock ha spiegato perché, nonostante esista del materiale inedito pronto per essere inserito in un nuovo album, non verrà rilasciato alcun album di addio.

nikki sixx“Sì, abbiamo scritto delle canzoni nuove, però questa è una cosa difficile da dire, e forse ancora più difficile da sentire: tu lavori a un disco per nove mesi, poi lo registri, lo mixi, lo masterizzi, e poi alla fine lo pubblichi. Per che cosa? Perché finisca nelle orecchie di gente sorda. Le radio oggi sono terribilmente omologate: se non suoni il banjo e porti la barba non c’è verso di farsi passare. Gruppi come il nostro, ad un punto preciso di una carriera come quella che abbiamo avuto noi, non verranno mai messi nel palinsesto di Active Rock: se suoni da più di 15 anni vieni categorizzato come ‘classic rock’, ma le radio di classic rock non trasmettono dischi appena usciti. Quindi abbiamo pensato: E’ uno schifo, vaffanculo”. Preferirei raggiungere più persone con meno musica, sfruttando qualsiasi canale possibile, sponsor, partnership, marketing integrato. In sostanza, preferirei lavorare a due canzoni con la prospettiva di un accordo con una società che, per ragioni sue, voglia farle ascoltare a dieci milioni di persone, piuttosto che scriverne e registrarne undici con la prospettiva che vengano ascoltate da sole 100mila persone”.

L’ultimo disco in studio dei Mötley Crüe, Saints of Los Angeles, è uscito nel 2008 per conto di Eleven Seven Music.