Max Pezzali (non) si ritira dalla musica

max pezzali max 20

Avviso importante: se stai leggendo e hai tra i 25 e 35 anni, fai un bel respiro, mettiti comodo e ora puoi procedere con la seguente frase:
“Sai, di questi tempi potrebbe, chi lo sa, essere l’ultimo in assoluto, mi piacerebbe ritirarmi da pugile imbattuto”.
E’ questa la bomba clamorosa che sgancia Max Pezzali durante una video intervista per la presentazione del suo nuovo (e a questo punto ultimo) album:  “Max 20”.
Un ipotetico ritiro, ma a quanto pare molto probabile, perché pare che Max voglia davvero chiudere con la musica, senza scadere in imbarazzanti clip su Facebook o improbabili foto da rocker brizzolati (aggiungo io).
Certo voi potrete dire che onestamente stiamo parlando di quel Max Pezzali, quello degli 883, non di quegli altri mostri sacri (spesso intoccabili) che riempono gli stadi costantemente ancora oggi…ma è qui che si sbaglia.
Perché le canzoni di Max Pezzali son parte della nostra generazione e raccontano di ragazzi come noi, quelli cresciuti negli anni 90, che anche se ci vergogniamo ad averle nell’iPod (o nelle playlist di spotify..), sfido chiunque, a non saperne almeno una a memoria e a non avere almeno un ricordo legato a una delle canzoni degli 883. Certo ammetterlo è ancora oggi (magari meno) un problema, alla fine non c’è niente di glorioso o epico nei suoi testi, poca vita spericolata o gente che balla sul mondo, al massimo la consapevolezza malinconica che “poi aspetteremo il weekend | convinti che sarà il migliore dei weekend”.

Ma probabilmente il successo di Max è proprio nel raccontare attimi di vita più da ‘sfigati’, raccontare storie di ragazzi normali spesso anche un po’ ai margini, per intenderci, gente che andando ad una festa si perdeva e alla fine finiva a farsi un panino in un autogrill!
Alla fine tutti, chi più chi meno, son passati attraverso a queste situazioni e quindi inevitabilmente, anche senza volerlo, siam tutti (noi nati negli anni ’80) protagonisti di queste canzoni e ovviamente, anche se magari non lo ammetteremmo mai, siam tutti un po’ dei Max Pezzali.
Zerocalcare cita Max
Zerocalcare cita Max
E nella sua onestà intellettuale, razionalmente, comprendiamo la voglia di Max di finire qui la sua carriera, non da sfigato ma alla fine, a suo modo, da vincente.
Perciò grazie Mille Max, ma ricordati che anche grandissimi come Micheal Jordan si son clamorosamente ritirati ma poi son tornati ancora più vincenti, perciò noi alla fine continueremo a crederci, non possiamo farne a meno ce l’ho insegnato tu: È la dura legge del gol | gli altri segneranno però | che spettacolo quando giochiamo noi | non molliamo mai | Loro stanno chiusi ma | cosa importa chi vincerà | perché in fondo lo squadrone siamo noi | lo squadrone siamo noi.

aggiornamento: Con un tweet ieri 3 giugno Max ha smentito il suo ritiro:

 

E lo riconferma stamattina (4 giugno) ospite a Deejaychiamaitalia:


Facciamo tutti un sospiro di sollievo..