L’Italia ritorna ad Eurovision

Dopo 13 anni di assenza (documentata addirittura da una voce apposita su wikipedia) l’Italia torna all’Eurofestival (Eurovision Song Contest).

Tra i paesi fondatori della manifestazione musicale europea, chiaramente ispirata al Festival di SanRemo, l’Italia ha vinto in passato due edizioni (1964 e 1990) e quest’anno, per il suo ritorno, porta la canzone Madness Of Love di Raphael Gualazzi , già vincitore quest’anno di Sanremo giovani.

Raphael Gualazzi è un cantante/cantautore molto particolare, molto lontano dal classico cantante melodico italiano, è infatti molto influenzato dal jazz e dal blues che attualizza con sonorità che ricordano Jamiroquai o Ben Harper. Sta avendo un grande successo all’estero, soprattutto in Francia.

Ed è, proprio per questo, tra i potenziali favoriti di Eurovision, che quest’anno si svolge in Germania, a Düsseldorf.

Attualmente siamo già alle fasi finali, la finale sarà il 14 maggio e sarà commentata su rai due da Raffaella Carrà (ritorno in rai anche per lei). E l’Italia essendo tra i 5 fondatori sarà in automatico presente alla fase finale (in totale partecipano 43 paesi europei)  e il paese vincitore l’anno prossimo ospiterà il festival. Che sia un ritorno italiano in grande stile e l’anno prossimo avremo l’eurofetival qui? Sarebbe un ottimo rilancio per la nostra musica e soprattutto un’importante rottura con il binomio musica emergente – Sanremo.