John Lennon: la sua arte in mostra tra gli USA e l’Italia

Si avvicina l’anniversario della nascita dell’ex Beatle, e anche se da una parte il culto di John Lennon non ha bisogno di legarsi a date per essere coltivato, ci sono un paio di eventi che coincidono proprio con questa data simbolica ( il 9 ottobre prossimo, sarà il suo settantaduesimo compleanno). La personalità artistica di Lennon viene messa in mostra, tra Londra, NY e Italia. A Londra si è da poco conclusa, alla Serpentine Gallery, la grande mostra retrospettiva dedicata a Yoko Ono e che include molti lavori “lennoniani”, alla Open House Gallery di New York ci si prepara all’inaugurazione di Gimme some truth: the artwork of John Lennon, esibizione “periodica” (non è la prima volta che viene allestita, anche con lo stesso nome) con circa un centinaio di disegni e schizzi raccolti fra 1964 e 1980 e presentati da Yoko Ono (

il costo all’ingresso è di 2 dollari, devoluti a Citymeals-on-Wheels, organizzazione no profit di New York che offre aiuti alimentari e compagnia agli anziani). Le opere dell’ex Beatle consistono in schizzi veloci e disegni con la tecnica orientale dell’inchiostro sumi, che gli fu impartita proprio da Yoko Ono. In Italia, si possono ammirare le opere di John a Muggia, ultimo comune italiano prima del confine con la Slovenia. Fino al 14 ottobre c’è infatti: Yoko Lennon Tito – one conceptual event, mostra itinerante già passata da Novi Sad e Belgrado in ricordo di una delle azioni più clamorose della celebre coppia, che a ottobre 1969 inviarono due ghiande da piantare in nome della pace nel mondo a Josif Tito e ad altri leader mondiali dell’epoca. Il “caro leader” yugoslavo si entusiasmò e fece piantare i due semi: dai quali nacquero delle querce. La mostra ricostruisce appunto la nascita di questa “scultura vivente”, ancora oggi visibile.

Per info: Comune di Muggia

Fonte: Rolling Stone