Glen hansard & Lisa Hannigam @ Carroponte 2013

_K0B3421Un sabato fatto di immensità quello passato nell’ex officine di Brera al Carroponte. Una serata affidata a due Irlandesi di primo ordine, Lisa Hannigam e Glen Hansard. Sono loro a condurci nell’infinito. Lisa Hanningam, con la sua grazia e dolcezza, inizia presto, accompagnata dallla sua chitarra o ukulele. Il pubblico in adorante silenzio si gode le melodie che Lisa sprigiona sul calar del sole. La Hannigam in 40 minuti scarsi ripercorre il meglio della sua carriera da  ‘Little Bird’ a ‘Passenger’. La dolce irlandese ci saluta con un sorriso. Ma è un arrivederci, la rivedremo più tardi. E’ il momento di Glen Hansard, il Carroponte e la sua gente è li per lui. Si presenta con la sua stola di musicisti che oltre i Frames ci sono anche una sezione di fiati ed archi ad accompagnarlo. Glen Hansard, è in tour per portare il suo lavoro solista Rhythm And Repose. Da qui attinge i brani presentati in questa data. Ma non solo, come la splendida apertura affidata a “Her Mercy”. lisa Un concerto fatto di Ballad acustiche, Rock ruvido e folk melanconico. Tra tutte spuntano “Love Don’t Leave Me Waiting “forte ed incisa e “Maybe Not Tonight”. Quasi tre ore di concerto senza un cedimento, senza mai un vuoto. La musica, la malinconia e la gioia riempiono ogni spazio. Via via il concerto si srotola tra le note del folk che strizza l’occhio al rock ed al soul di Glen Hansard.  E’ il momento del finale che vede Lisa Hannigam risalire sul palco ed insieme  a Glen ci regalano una magnifica ‘Falling Slowly’. Di questa prestazione abbiamo le prove: 

Ma non è finita qui, Glen e i suoi scendono tra la folla e ci regalano in versione acustica “Passing Through” di Cohen e  “Say it to me now” in mezzo alla folla:

 

Ora è tutto finito, i Fiati ci salutano suonando dal camerino una sorta di silenzio. Ora, fai tesoro di tutto questo torna a casa e sogna.

(Grazie per i video a: Chiara Pederzoli; Dieveloni; ilmercantedisogni.)
Di seguito la nostra Gallery della serata a cura di Claudio Romani :

[shashin type=”albumphotos” id=”141″ size=”small” crop=”n” columns=”max” caption=”n” order=”date” position=”center”]