Fisherman’s Friend Air Guitar, il racconto della folle notte di Torino

È più folle chi sale sul palco fingendo di suonare una chitarra immaginaria o chi pretende di poterlo giudicare?

LaMusicaRock in giuria
LaMusicaRock in giuria

Con questo interrogativo che rimbalza nella testa, arriviamo all’Hiroshima Mon Amour di Torino, per partecipare, in qualità di giurati alla seconda tappa del Fisherman’s Friend Air Giutar Tour 2016.

L’atmosfera è carica fin dal momento delle prime selezioni. L’Air Guitar non è cosa per tutti e fra gli iscritti al concorso, devono esserne selezionati solo dieci. Scegliere non è semplice, anche perché ogni concorrente riserva sorprese. Alla fine si arriva ad un verdetto, siamo pronti a cominciare.

Quando la serata entra nel vivo, il locale è pieno di gente. La prima esibizione scorre sulle note di “Smell like teen spirt” l’immortale brano dei Nirvana. Ad interpretarlo un’agguerrita coppia di sorelle, una suona mentre l’altra omaggia il celeberrimo video clip azzardando una coreografia con i pon-pon. Capiamo subito che scegliere un vincitore non sarà affatto semplice. Il livello delle performance è decisamente più alto di quanto ci aspettassimo, sembra che infatti, in questi due anni la disciplina si sia evoluta e parecchio.

12622534_1111847432172438_1438840604513795551_oTocca ad una coppia di amici che, sulle note di “Song 2”, interpreta una coreografia capace di mostrare il giusto mix di tecnica e goliardia. Abbiamo i nostri preferiti, ma la serata è ancora lunga. Le performance si alternano fra il divertimento generale. Sul palco salgono un dubbio Syd Vicius, un decisamente più credibile Angus Young, Jimi Hendrix, ma è ancora dalla performance di un’altra coppia di amici, questa volta uomo-donna, ma sempre sulle note di “Song 2” dei Blur, che la giuria viene colpita: 24 punti, su di un massimo di 25 anche per loro. Fra una battuta e l’altra del sempre irriverente Gip, arriva il momento della nostra performance fuori concorso. Per amor proprio, diciamo solo che noi il rock preferiamo ascoltarlo o al massimo cantarlo ai concerti. Sul palco salgono anche le colleghe di Torino Fashion Blogger, con un’interpretazione di “Celebrity Skin”, che nulla avrebbe da invidiare a quella dei concorrenti in gara. È  il momento del verdetto finale: vincono le due coppie esibitesi sulle note dei Blur, sono quindi in quattro a far festa e a stringere fra le mani le due spettacolari Fender Stratocaster, in palio questa sera.

12622368_1111847238839124_4327058816324175450_oInsomma in questa sfilata di, improbabili, mostri sacri del rock a spuntarla o meglio, a portare fortuna, sono i Blur di Damon Albarn. Con i vincitori della tappa torinese, l’appuntamento è fissato per il 19 marzo al Live Club di Trezzo sull’Adda , mentre il Fisherman’s Friend Air Giutar Tour riprenderà sabato 6 febbraio dal Vinile Club di Bassano del Grappa. Tutti i dettagli per partecipare su www.fishermansfriendairguitar.it, oppure seguite gli hashtag #fingiperdavvero #FishermansFriends.