Censurata la copertina del nuovo disco dei Beady Eye

cover_censurataIl nuovo disco dei Beady Eye, la band di Liam Gallagher, che è stato distribuito ieri sul mercato musicale, uscirà nei supermercati inglesi in versione “censurata”. La censura in questione riguarda la copertina del disco, che mostra una ragazza seminuda sdraiata di profilo, a cui verrà applicato un bollino quadrato nero in corrispondenza del seno (come raffigurato nell’immagine che correda questo articolo). Il rappresentante dell’etichetta dei Beady Eye (Sony) ha riferito ad NME:

“Per la vendita nei supermarket abbiamo dovuto coprire il capezzolo. Così com’era non l’avrebbero messo in vendita. Stessa cosa per la pubblicità”.

Altra particolarità dello scatto, firmato da Harry Peccinotti, autore di diversi calendari Pirelli degli anni Sessanta, è che la protagonista è proprio la moglie del fotografo.

Qualche settimana fa, il più giovane dei fratelli Gallagher aveva riferito alla stampa, parlando proprio dell’artwork del disco:

“Sì, è sexy. A me le tette anni Sessanta piacciono sempre. Non è una cosa sessista, è una cosa sexy, è un capezzolo che puoi anche far vedere a tua mamma. Non è una cosa porno, è una cosa classica”.

E’ senza dubbio un eccesso di moralismo quello che è stato operato in Inghilterra, ma dovremo aspettarci una censura simile anche per il mercato italiano?

Vi ricordiamo che qualche giorno fa avevamo parlato anche della possibile reunion degli Oasis per il ventennale del primo disco; se non l’avete ancora fatto, vi suggeriamo di dare un’occhiata qua 😉