John Lydon: “Mick Jagger pagò gli avvocati di Sid Vicious”

JohnLydonJohn Lydon, leader dei Public Image LTD (ma meglio noto per essere stato Johnny Rotten nei Sex Pistols, N.d.R.) ha di recente dichiarato ai giornalisti di NME che nel 1978 il leader dei Rolling Stones Mick Jagger pagò le spese legali di Sid Vicious a seguito del suo arresto per il presunto omicidio della fidanzata Nancy Spungen.

La Spungen fu trovata morta con una pugnalata nello stomaco sul pavimento della stanza numero 100 del Chelsea Hotel di New York il 12 ottobre del 1978, ed il primo ad essere accusato dell’omicidio fu proprio Sid Vicious, che per primo trovo il cadavere della donna, accasciato sul pavimento del bagno. La cauzione fu pagata dall’etichetta discografica EMI, ma le spese legali furono pagate da Mick Jagger. Vicious sarebbe morto poi 4 mesi dopo per overdose di eroina, e non si seppe mai la verità sull’omicidio della donna, dato che l’ex bassista dei Sex Pistols era l’unico sospettato.

Ecco cosa ha dichiarato l’ex leader dei Sex Pistols ai giornalisti di NME:

sid-and-nancy“Nancy Spungen era una persona orribile, che si è uccisa da sola a causa del suo malsano stile di vita, che l’ha condotta alla distruzione e successivamente ha condotto alla morte anche Sid. Ho certo sempre di aiutare Sid e mi sento in parte responsabile per la sua morte, perchè sono stato io a farlo entrare nei Sex Pistols, pensando che fosse in grado di gestire la pressione dovuta a celebrità e fama. Lui non è stato in grado di gestirla e si è buttato nell’eroina. La ragione per la quale la gente si fa di eroina è perchè non riesce a gestire questa pressione. Povero vecchio Sid…”

Lydon ha inoltre aggiunto:

MickJagger“L’unica buona notizia in quel momento fu quando venni a sapere che Mick Jagger aveva pagato le spese degli avvocati di Sid per farlo uscire di galera; non credo che Malcom (Malcom McLaren, manager dei Sex Pistols, N.d.R.) avesse alzato un solo dito per aiutarlo, dato che non sapeva nemmeno cosa si dovesse fare in questi casi. E’ per questo motivo che ammiro moltissimo Mick Jagger, perchè ha aiutato Sid in quel frangente e non l’ha fatto per farsi in qualche modo pubblicità, dato che è una cosa che ha sempre tenuto nascosto al pubblico.”