Debbie Harry: Abbiamo rifiutato di esibirci a Sochi, troppi pregiudizi

I Blondie, storica band punk rock newyorkese, capitanata da Debbie Harry, hanno rifiutato di esibirsi alla cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Sochi, in Russia. Sul profilo Twitter della band infatti è apparso un tweet con la proposta degli organizzatori, con le note scritte a pennarello dalla stessa cantante, dove si notano le frasi: “Rinunciamo” e “Diritti Umani”. Potete vedere tale immagine nel tweet sottostante:

 

debbie harryDebbie Harry ha poi fatto sapere all’Huffington Post USA le motivazioni di tale scelta, ed ha dichiarato:

“I Blondie sono sempre stati parte della comunità della New York City più downtown, con tanti, tanti amici che rappresentano modi di vivere alternativi. Abbiamo sentimenti molto forti sui nostri rapporti con questi amici, e non ci sentiamo a nostro agio davanti all’idea di esibirci in una situazione dove regnano preconcetti e pregiudizi.”

La proteste di Debbie Harry e dei Blondie si aggiungono quindi a quelle di Cher, Ellie Goulding, Madonna e Lady Gaga.