The Heart & The Void: Like A Dancer – recensione

The Heart & The Void: Like A Dancer

Sergio Sciambra

Le 4 tracce di “Like A Dancer”, in uscita il primo novembre, rappresentano l’esordio discografico di “The Heart&The Void”, monicker altisonante e di un certo fascino dietro al quale si nasconde una sola persona, il cagliaritano Enrico Spanu, autore e interprete (quasi) unico di musica e testi del lavoro con il quale va a presentare il suo progetto indie-folk.

Sgombriamo subito il campo da equivoci: il fatto che ci siano “folk” e “sardo” nello stesso periodo non devono far pensare a nulla di minimamente vicino alla musica popolare italiana; qui tutto, dal monicker ai testi, fino al sound, è prettamente anglosassone (tanto è vero che per il mastering, e guarda tanto alla recente ondata di folk acustico di matrice indie quanto alle radici del genere, a quei folksingers come Bob Dylan e Cat Stevens che hanno fatto della formula voce-chitarra acustica una delle più vincenti Enrico ha proprio quel tipo di approccio lì alla materia, quello tradizionale: un uomo, con la sua voce, le sue parole e la sua chitarra, poco o nient’altro; così in giro per i palchi della Sardegna, così su disco, dove si presente, appunto, con un sound essenziale, semplice e diretto addirittura (volutamente, direi) scarno. Niente di inadatto, del resto, alle liriche dei brani, che trattano, da quattro angolazioni diverse il tema della solitudine, dell’abbandono, del vuoto; c’è un filo che va dalla scelta del monicker fino al sound, passando dritto per i testi del cantautore. Ma se metà dell’EP ha il preciso intento di riprodurre fedelmente la dimensione live di “The Heart&The Void”, con il suo approccio minimale e senza filtri,in “For The Little While” e “Empty House” Enrico affianca qualche altra sonorità alla sua chitarra acustica, e insegue un suono leggermente più curato e stratificato, anche grazie all’appoggio di altri musicisti (Francesco al rullante e Marco Orrù alla tastiera in “For The Little While” ). Si tratta di una trovata intelligente: una linea di chitarra solista, un ritmica più accentuata, pur senza distogliere l’attenzione dal cantautore, che ovviamente deve essere il centro del suo universo, movimentano piacevolmente la situazione, giocando anche d’anticipo sul pericolo di eccessiva monotonia, sempre in agguato in un genere come questo che per forza di cose rischia spesso di soffrire di una certa ripetitività. Non che questo “Like A Dancer” vi sfugga interamente, ma la brevità del lavoro non lascia tempo di annoiarsi, e se apprezzate il genere troverete un prodotto di buona qualità; le linee vocali funzionano e un buon fingerpicking tradizionale e vivace riesce a dare intensità ad una chitarra che è fondamentalmente di accompagnamento, ma che contribuisce a pari merito con la voce a disegnare l’acquerello dai toni agrodolci di “Like A Dancer”.

Una buona prima prova, soprattutto considerato che il progetto è in piedi da meno di un anno; fisiologico, quindi che ci siano dei margini di miglioramento, e del resto per farci un’idea più completa aspetteremo sicuramente di vederlo all’opera su un lavoro più lungo, magari approfondendo il discorso iniziato con il momento migliore dell’EP, l’introduttiva “For The Little While”.

The Heart&The Void- Like A Dancer

1 – For the Little While

2 – The Morning After

3 – Empty House

4 – When Winter Ends

Qui sotto trovate anche le date del tour e il link alla pagina Facebook del progetto:

1 novembre – Circolo Agorà – Cusano Milanino (MI)

2 novembre – Magazzini Generali – MIlano – apertura Miles Kane

21 novembre – Osteria sotto le mura – Montecarotto (AN)

23 novembre – Fuga – Ascoli Piceno

26 novembre – Forte Fanfulla – Roma

27 novembre – Circolo Artenoize – Roma

30 novembre – Spazio A – Sesto San Giovanni (MI)

1 dicembre – Tambourine – Seregno (MI)

2 dicembre – Sacrestia – Milano

4 dicembre – Bachelite CLab – Milano

5 dicembre – Bounty – Thiene (VI)

7 dicembre – La Mela di Newton – Padova

8 dicembre – Circolo Pantagruel – Alessandria

 Pagina Facebook:

https://www.facebook.com/theheartandthevoid?ref=ts&fref=ts