Misero Spettacolo: “Porci, pecore e pirati” – la recensione

Un disco di musica popolare moderna e cantautorale interamente ispirato al pensiero pasoliniano e patrocinato dalla Fondazione Centro Studi – Archivio Pier Paolo Pasolini.

 

 

 

di Eleonora Montesanti

Se PierPaolo Pasolini, George Orwell, Aldous Huxley e Albert Camus fossero stati anche dei musicisti e avessero deciso di metter su una band per scrivere un disco che raccontasse l’Italia di oggi, come sarebbe stato? In un gioco di ruolo personale, umile e modesto, abbiamo provato a immaginarlo. E’ così che nasce il nostro nuovo album “Porci, Pecore e Pirati”: un concept di 12 canzoni che in un unico e dettagliato discorso che traccia un inizio, uno svolgimento ed un finale, tra ironia, filosofia e musica, ritrae il nostro Paese tra vizi e poche virtù, in balia del mare, tra pirati e battelli, salvagenti e remi, pesci e temporali!

Queste sono le parole con cui i Misero Spettacolo – progetto del cantautore Beppe Tranquillino – descrivono il loro terzo disco, un’opera con le vesti di documentario musicale cantautorale, ispirato totalmente al pensiero pasoliniano, il quale risulta essere sempre attuale, anche nell’Italia odierna.

Nelle tredici canzoni che compongono Porci, Pecore e Pirati lo stile pop-folk fa da sostegno a un linguaggio diretto e semplice, seppur i contenuti siano a volte basati su presupposti complessi. La semplicità e il piacere dell’ascolto sono il punto di forza di questo disco, poiché accompagnano gli ascoltatori verso numerose riflessioni, siano essere consapevoli o meno, condite con ironia e una punta di cinismo: si parla di omologazione culturale e pressapochismo, del ruolo degli intellettuali, delle strategie di potere e imposizione del concetto di benessere, di falsa democrazia, di una necessaria ricerca della verità.

Insomma, la canzone popolare, oggi giorno, ha esattamente le sembianze di questo disco. Su tutte, L’uomo di foglie è un capolavoro.

TRACKLIST
1. Intro
2. L’Italia dei pensatori
3. Pressapochista
4. Strategie del benessere
5. Canzone di profilo
6. MWM
7. Mozy
8. PPP
9. Mia cantina
10. Daltonismo cronico
11. Frignone
12. L’uomo di foglie
13. Transumanza
Traccia fantasma: Emigrante