Marta sui Tubi: Salva gente – la recensione

Marta-sui-Tubi-Salva-Gente_webI Marta sui Tubi compiono dieci anni e per l’occasione pubblicano Salva Gente (Antenna Music Factory / Universal, 17 giugno 2014), una raccolta che comprende i brani più significativi del loro percorso artistico e due inediti.

di Eleonora Montesanti 

Sono passati dieci anni e cinque dischi da Muscoli e dei, il primo lavoro della band siciliana che ha dato il via ad una carriera imponente, eclettica e coerente, sempre sulla cresta dell’onda. I Marta sui Tubi, infatti, sono da sempre uno dei gruppi indipendenti italiani più interessanti e portatori di grande qualità.

Salva gente è precisamente un best of che raccoglie, appunto, le loro canzoni più importanti. Diciannove canzoni che ci hanno toccato il cuore, che ci hanno aiutato a volare, che ci hanno dato le forze per affrontare le difficoltà della vita e che, quest’ultima, l’hanno sempre celebrata e amata. Un salvagente vero e proprio, formato da melodie inconfondibili, a cui affidarci quando stiamo per affondare, o quando non abbiamo voglia di nuotare ma vogliamo lo stesso goderci il mare, coccolati dalle onde.

La title track è uno dei due inediti e vede la collaborazione di Franco Battiato. Gli arrangiamenti sono movimentati e corposi, ciò che è evidente fin dal primo ascolto è il perfetto amalgamarsi delle voci di Giovanni Gulino e del Maestro Battiato. Un esperimento che, davvero, sorprende. Anche l’altro inedito, intitolato A modo mio, è oggettivamente una bella canzone, un inno ad accettarsi e a non arrendersi mai, perché una buona idea è il frutto di cento idee sbagliate,costruito su arrangiamenti ampi e orecchiabili.

Le sorprese però non sono finite, poiché questo disco comprende anche alcuni duetti, i quali donano ai brani un aspetto nuovo. Si tratta di La Ladra, in una toccante versione con Malika Ayane, Il giorno del mio compleanno, che diventa un adorabile pezzo swing grazie alla Bandakadabra e Cromatica, con Lucio Dalla alla voce e al clarinetto, canzone che conosciamo molto bene sia perché era già presente nella versione deluxe di Carne con gli occhi, ma soprattutto perché è un vero e proprio capolavoro.

Tra le viscerali Cenere, Cristiana e La spesa e l’unicità di Di Vino, Dispari e Stitichezza cronica, – che ci accompagnano in questo prezioso viaggio lungo dieci anni – troviamo anche una versione rinnovata di due grandi classici come Vecchi difetti e L’abbandono. La chiusura è affidata a Vorrei, il brano che nel 2013 i Marta sui Tubi hanno portato sul palco del Festival di Sanremo, e alla già citata Cromatica.

In generale si può definire questa raccolta un concentrato di voglia di emozionarsi e sorridere energicamente alla vita, un concentrato di martasuitubicità da custodire come un tesoro prezioso.

Perché a volte tirare le somme fa bene al cuore.

SALVA GENTE TOUR

10 luglio – Massa Lombarda (RA) – Riot Fest

18 luglio – “Villanova” – Pulsano (TA)

19 luglio – Boville Enrica (FR) – Boville Heineken Festival

20 luglio – Ostia (RM) – Villaggio Mondiale

27 luglio – Cecina (LI) – Musicpark

1 agosto – Lamezia Terme (CZ) – Color fest

4 agosto – Petrosino (TP)

5 agosto – Tindari (ME) – Teatro Greco Indigeno Fest

2 settembre – Sesto San Giovanni (MI) – Carroponte

6 settembre – Aprilia (LT) – “Io suono con Damiano”

sito ufficiale Marta Sui Tubi