LaCorte: Grande Esposizione Universale – La recensione

LaCorteLaCorte è un quartetto Lombardo, Brianzolo per la precisione, nato nel 2007 arrivato al terzo appuntamento discografico con Grande Esposizione Universale prodotto e distribuito da Discipline Records.  Dopo due lavori registrati in presa diretta  con Grande Esposizione Universale i LaCorte ci fanno vedere che fanno sul serio, curano nei dettagli il loro sound, fanno venire fuori, ma ancora non del tutto, le loro capacità. Dieci brani caratterizzati da rock melodico ed essenziale, curato e definito ma ancora migliorabili.  I testi diretti ed immediati parlano di vita reale, danno la giusta percezione delle emozioni che Lacorte ci vuol far pervenire. Le sonorità percorse in tutti i dieci brani, come dicevamo sono rock melodiche, strizzando l’occhilino a quel pop che non guasta quando utilizzato con parsimonia. La prova sono “Peter Parker e Mary Jane” e “Provinciale Per Il Paradiso”, due brani in cui Lacorte dimostra di che rock sono fatti, un rock per tutti raffinato e senza la puzza sotto il naso. Non mancano anche brani in cui Lacorte tira fuori i muscoli con ritmi incalzanti e d una chitarra più ruvida come “Contro di te” e “Vuoti a perdere”. LaCorte con Grande Esposizione Universale si è aperta molte strade, una di queste porta al successo. Ora, sta a loro decidere quale intraprendere, ma quella di abbandonare il garage, come in questo lavoro, è quella giusta.