Elita Design Week Festival: Jhon Grant – Pale Green Ghosts

JOhnGrantVi abbiamo già parlato di elita, e di ciò che propone al pubblico internazionale della Design Week 2013. Nella città meneghina dal 9 al 14 aprile, un universo ricco di eventi musicali, party, dj set, tutto nel segno della creatività. Al grido di #wecrossover, motto e hashtag ufficiale della manifestazione, Elita propone concerti, cinema, exhibition-design, urban-food, microeditoria. Il Teatro Parenti rappresenta il quartier generale di tutto ciò, intorno ad esso satelliti di eventi che circondano tutta la città (QUI). Ieri vi abbiamo anticipato cosa accadrà stasera, ovvero il primo live in Italia di Woodkid, Giovedi 11 invece occuperanno lo spazio teatrale: JHON GRANT insieme a LINDSTROM e JOHN TALABOT . Ed è proprio di John Grant e del suo ultimo lavoro che oggi vi vogliamo parlare:

A tre anni di distanza dall’uscita del suo album di debutto, Queen of Denmark, John Grant presenta Pale Green Ghosts. Uscito lo scorso 12 marzo, l’album dell’artista di Denver, è nato dall’incontro con Birgir Þórarinsson, conosciuto col nome d’arte Biggi Veira, leader dei Gus Gus, band elettronica islandese. Si aggiunge al suo lavoro, anche la partecipazione  di Sinead O’Connor (guest vocals). Un album affascinante e coinvolgente, e con una doppia personalità, una con le radici ben piantate in un pop-rock classico, basato su grandi ballad costruite intorno alla chitarra acustica o al pianoforte. Questo è il Grant di Queen of Denmark, che viveva a NY. L’altra, la predominante in quest’album, proviene dal Gran trasferitosi in Islanda, dai personaggi che incontra in queste fredda terra. Una personalità fatta di scintillii elettronici e sintetizzatori, che ci conduce dritti dritti al synth-pope. Pale Green Ghosts è il lugo in cui l’elettronica, più che battere il ritmo, crea tessiture ed atmosfere, coadiuvata da un sax di gran classe e suggestione, come nella affascinante “Ernest Borgnine”. Riflessioni coraggiose a volte tristi, a volte ironiche e caustiche sulla sessualità, la religione, la malattia, la depressione e sull’amore omosessuale, amori finiti male e fuga verso la città. Pale Green Ghosts è un album dai toni intimi, fatto da un artista capace di mettersi in gioco, capace di stupire e meravigliare. Appuntamento imperdibile quindi quello del suo live Giovedi 11 al Teatro Parenti.

Tutte le info qui: http://www.designweekfestival.com/

Lamusicarock.com sarà presente, venite con noi!