Growing Back: Labradors – la recensione

1925443892-1Dopo il primo demo “Roger Corman EP” uscito nel 2011, i Labradors pubblicano il primo disco, Growing Back. In tutto 10 tracce, in cui la band power-pop lombarda esprime tutto il suo notevole potenziale, con brani che scorrono veloci e melodici, senza mai annoiare l’ascoltatore. La band è composta dal cantante e chitarrista Filippo Colombo, dal bassista Fabrizio Fusi e dal batterista Filippo Riccardi, tutti attivi da anni nel panorama underground italiano. Il disco è stato prodotto dall’etichetta discografica indipendente “Il Verso Del Cinghiale”. Un album decisamente internazionale, con un sound “a stelle e strisce”, in brani come Astrology, mi ricordano molto i Weezer, così come in Punch strizzano molto l’occhio ai Foo Fighters e agli StrokesDavvero un ottimo album, di cui noi de LaMusicaRock.com consigliamo caldamente l’ascolto. TRACKLIST CD: 01 Punch 02 Be My Camille 03 Astrology 04 Sundance 05 Wake Up Slow 06 Can’t Go Back 07 Afraid/Happy 08 Some Of The Kids 09 Teenage Sister 10 Village Of The Damned