ELK – World: la recensione del disco

elkWorld è il disco d’esordio degli ELK, formazione originaria di Vigevano, nata dalla ceneri dei Gioccardo, e composta da Guido Ghilardi (Basso, Chitarra), Giovanni Graziano (Chitarre, Synth, Piano, Voce, Basso), Alessandro Carnevale (Chitarre, Synth, Voce), Monica Cadenini (Voce) e Mattia Frison (Batteria, Percussioni).

L’album è composto da 10 tracce, alle quali sono associati nomi di luoghi o di personaggi legati a viaggi epici (come Ulysses). Ovviamente la scelta di tali nomi non è stata casuale, perchè gli ELK nel loro disco vogliono renderci partecipi di un viaggio onirico e sensoriale, con sonorità decisamente esterofile ed accattivanti. E direi che in qualche modo ci sono riusciti, presentandoci un disco “pulito” e decisamente interessante da ascoltare.

Citando direttamente la loro presentazione del disco: “Gli ELK rappresentano l’itinerario del viaggio perfetto. Senza confini e pieno di avventura. ‘World’ cristallizza il viaggio, sia esso fisico, metafisico o sensoriale. E’ qualcosa di onesto, a tratti naif, ma assolutamente puro nella sua genuinità. E’ un’esperienza che traduce in azioni e nuove consapevolezze le emozioni che vi sono racchiuse. E’ un percorso che parte dalla band e arriva all’ascoltatore. E’ l’utopia onirica di chi sa che si può andare dappertutto anche restando immobili.”

Il primo singolo estratto dal disco è Chicago, di cui vi proponiamo il video in fondo al nostro articolo.