Bob Balera: E’ difficile trovarsi – la recensione

E’ difficile trovarsi è il disco d’esordio del gruppo Bob Balera. Sonorità elettro-pop e atmosfere agrodolci si uniscono e danno vita a un lavoro fresco e molto ben definito.

 

 

di Eleonora Montesanti 

 

«Spesso il punto di vista è quello di un Dorian Gray a fine corsa, obbligato a fare i conti con il passare del tempo e con i propri umani limiti. Continuare ad inseguire le proprie chimere sentimentali con falcate leonine, lo renderebbe più felice, ma la felicità è cosa evanescente.» Bob Balera

 

E’ con queste parole che i Bob Balera descrivono il loro disco d’esordio, uscito lo scorso aprile per Dischi Soviet Studio: un insieme di situazioni instabili e nostalgiche inseguite dal tempo che scorre inesorabile. 
La cosa più interessante e potente di questo disco, però, è che non piange addosso né a se stesso né a tutto il latte che è stato versato, bensì cerca una reazione attiva. A partire dalla musica, infatti, basata su un irresistibile elettro-pop molto fresco e raffinato, passando poi ai testi, che non risultano mai pedanti o banali. 

Amori fatti a brandelli così piccoli da sembrare coriandoli che creano vuoti ancor più insondabili se vissuti in una grande metropoli, strade stravolte dall’esondazione dei mari causata dai cambiamenti del tempo, vite vissute all’incontrario tra sogni e rimbalzi sono argomenti universali in cui è facile e terapeutico riconoscersi, soprattutto se vestono abiti così originali, influenzati da sonorità psichedeliche vagamente battistiane, ma anche vicine alla new wave italiana degli anni Ottanta e al pop puro, inteso nell’accezione più nobile del termine. 

Certo, è difficile trovarsi, ma questo disco è un ottimo punto di partenza. 

I Bob Balera sono: 
Romeo Campagnolo: Voce
Matteo Marenduzzo: Basso, Chitarre Acustiche, Chitarre Elettriche, Drum Machine, Effettistica
Antonio Marco Miotti: Batteria, Percussioni
Filippo Pietrobon: Chitarre Elettriche, Chitarre Acustiche
Jacopo Monegato: Tastiere, Synth, Effettistica

 

TRACKLIST 

  1. Bruciare
  2. Serena
  3. Dove si va
  4. Roma Berlino
  5. Tempi che cambiano
  6. Giorni da Cicala
  7. Playboy
  8. Celentano
  9. Rimbalzi
  10. Bologna