Black Beat Movement: ID-LEAKS – la recensione

 Black Beat Movement Black Beat Movement, collettivo nu funk capitanato da Naima Faraò, nato dall’unione di volti noti della scena musicale italiana (da Vallanzaska a Rootical Foundation e Rezophonic), presentano ID-LEAKS, il debut album. Uscito l’8aprile su Back Movement Records

di Alex Fumagalli

Dalla trascinante duplice esibizione al fondamentale Sziget Festival passando per il successo itinerante incassato presso una manciata di festival jazz, club e hip hop jams, il supergruppo dei Black Beat Movement griffa il proprio strepitoso debut con ” ID-LEAKS”. Collettivo funk nato a Milano due anni or sono dal consorzio di band dallo storico pedigree come Vallanzaska, Rezophonic e Rootical Foundation arricchitosi per osmosi con la collaborazione di nuovi talenti e prestigiosi esponenti del panorama italiano ( da Paola Turci agli Africa Unite senza dimenticare Statuto e Sud Sound System) nel ruolo di improvvisati jam sessionist i Black Beat Movement concretizzano con ID-LEAKS un progetto artistico assai ambizioso. L’idea è quella di coniugare le singole  e differenti esperienze nella creazione di  un unico e poliedrico soggetto musicale, non solo una semplice fusion ma una vera e propria ricerca di raffinato sperimentalismo nella contaminazione tra le più svariate sonorità (  neo-soul , Rap fino al Beats Funk classico)  (re)interpretate e (re)inventate in chiave del tutto personale. Ascoltando l’accattivante meltin-pot di ID-LEAKS , titolo che è già una dichiarazione d’intenti nella fusione tra ID(entità) e LEAKS , ovvero fuga di notizie, viene il sospetto che ci siano perfettamente riusciti. Sin da “Break it” il collante e la suadente, coinvolgente voce  di Naima Faraò il leit-motiv che asseconda un’immersione tra profondo soul , improvvisi ritmi sincopati di matrice ska e funk classicissimo ( “Pla(y)ces” e “The Trick”) ma c’è spazio anche per onnipresenti percussioni in stile beat, jazz di atmosfera noir (la splendida “F-Love”) e adrenalina rap con tanto di scratch old skoll (“What a Gwaan”). Classico e al tempo stesso innovativo, ovvero imperdibile!

Tracklist:

  1. Break it
  2. Pla(y)ces
  3. The Trick
  4. Gipsy Lady
  5. Gloomy
  6. F-Love
  7. All Trapped
  8. What a Gwaan

Crediti disco
Composed, arranged & performed by Black Beat Movement:
Naima Faraò_vocals / backing vocals
Jacopo Boschi_guitar / backing vocals
Luca Bologna _bass
Luca Specchio_saxophones
Riccardo Bruno_drum
Dj Agly_scratches

Additional Musicians:
Luca Dell’Anna_rhodes
Fabio Buonarota_trumpet
Lorenzo Gasperoni_percussions

Recorded at Saman Studio, produced and mixed by Livio Magnini, mastering by Giovanni Versari at La Maestà.
Graphics by Michele Alberti
Artwork by Jab
Photo © Chiara Mirelli
Label: Back Movement Records

 

OFFICIAL WEBSITE Black Beat Movement