Asgeir Trausti: In The Silence – la recensione

asgeirEmiliano D’Agostino

Asgeir Trausti: grazie per aver abbandonato lo sport in favore di una chitarra.

Bisogna ringraziare i genitori e gli amici del giovane Asgeir Trausti, classe 1992, se queste righe sono a lui destinate. Sono state le persone che gravitano attorno alla figura di questo talentuoso artista islandese, infatti, ad aver insistito affinché lasciasse ogni proposito sportivo e continuasse a pizzicare una sei corde acustica.

Il talento dimostrato nelle prove domestiche, in quelle folk ballad da cameretta lo aveva instradato ad un destino ben diverso. Il resto lo ha fatto il musicista americano John Grant, lo ha fatto per Asgeir Trausti e per un più vasto pubblico traducendo le canzoni dall’islandese all’inglese. Rendendole maggiormente spendibili. Anche se poi, le emozioni, corrono su binari identici. E Youtube è stato veicolo e collante per un passaparola che cominciato a lievitare. D’altra parte Trausti, con l’album Dyrd i daudathoogn, ha ottenuto in patria unanimi consensi e conquistato numerosi premi, diventando il disco d’esordio di maggiore successo nella storia dell’isola nord europea (d’oro a sole tre settimane dalla pubblicazione e di platino dopo sei mesi, 2012). Ad incantare e stupire sono le vicinanze con atmosfere ovattate e richiami rischiosi.

Con le dovute proporzioni e la necessaria cautela, quando il falsetto del songwriter si fa dolorante e tremulo alla memoria si affaccia il ricordo di Jeff Buckley. Nel prossimo album In the Silence, in uscita il prossimo ottobre per One Little Indian, trovano posto melodie delicate e liete, senza virtuosismi, eccessi o ostentazioni. Da pigiare il tasto replay più volte su Was There Nothing, Torrent, Going Home, On That day, Higher e King &Cross. Quest’ultimo scelto come singolo per trainare l’intero lavoro e nel quale il timbro di Trausti, nella morbida normalità del suo cantato, riecheggia le ambientazioni soleggiate di Jack Johnson. Forse qualche azzardo nell’attribuire questa o quella influenza musicale, ma ci fidiamo innanzitutto di John Grant, pronti come sempre a scommettere sulle emozioni.

ÁSGEIR sarà in Italia il prossimo 01 Aprile 2014
CIRCOLO MAGNOLIA 
ÁSGEIR
Live
PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA 
Ingresso 10 € + d.p. – apertura porte 21.30 – inizio spettacolo 22.00
Tessera Arci Obbligatoria

 

Asgeir Trausti – In the silence

Label : One Little Indian

Distribuzione Italiana: Audioglobe

Tracklist:

Higher

In The Silence

Summer Guest

King & Cross

Was There Nothing

Torrent

Going Home

Hide Your Head In The Snow

In Harmony

On That Day