Tales from the Pizzeria: il nuovo album di Alley

3041155143-1Un incredibile successo il release party del nuovo album di Alley che, dopo il primo album realizzato da solista nel 2011, torna con un bel gruppo al seguito e con tanti nuovi sound per le sue canzoni. Sarà perchè la sua musica ricorda i tempi in cui ci si emozionava a sentire nuovi arrangiamenti, nuovi ritmi, nuova musica e non potevi fare altro che farti travolgere. Con il primo disco”Nag Champa” inizia una nuova parentesi musicale per lui ma nel 2012 si forma la “combricola” composta da Davide Chiari ( voce, chitarra, tastiera), Samuele Pedrazzani (cori, chitarra, tastiera, sax), Giacomo Parisio ( basso), Damiano Negrisoli ( voce, chitarra, tastiera), Moreno Barbieri ( batteria) è legata da una lunga amicizia e forse è proprio per questo che sul palco si crea un’energia speciale che in pochi sanno comunicare. La creatività è l’elemento che caratterizza tutte le canzoni dell’album; carica, nostalgia, felicità, tante emozioni in ogni traccia con un’ispirazione diversa, stili differenti che nell’insieme completano l’ultimo lavoro di Alley.

Alley & Pois Noirs @ Piper Lounge Bar_0221

La canzone di apertura “Welcome back” nasce e finisce “al Forcone”, luogo dove tutte le musiche di Alley prendono vita, primissima ad essere composta ed una bozza risale al 2011. La canzone parla dell’eterno ritorno/partenza (dipende dai punti di vista) delle persone, che in nuovi posti trovano: un evasione oppure un ricordo tanto vivido da poter benissimo far parte del passato. Madame anvil è stata composta grazie all’aiuto di un insieme di scricchiolii meccanici affiorati in un paio di registrazioni di preproduzione; componevano un ritmo alla “Fire in Cairo” dei Cure…ma molto più lento e morbido. Il tema è quello della pazzia delle persone, che affidano la propria vita alle false certezze del mondo moderno, e abbandonano quindi la voglia di vivere alla base, senza particolari pretese. Tales from the pizzeria: pezzo composto in 10 minuti (tempo di andare dal tabaccaio e tornare) portandolo in un fischiettio durante il tragitto. E’ ispirato, musicalmente parlando, alla crudeltà nell’introduzione di “Via di quà” della PFM. Essa si sposa pienamente con la storia narrata di una donna vuota d’animo, che vive facendosi sfruttare e prendere in giro… perfino uccidere da chiunque, per nulla di così sostanziale. Wolf Song: marcia tribale, implacabile. Composta in campagna senza luci e con una corda di meno sulla chitarra. Parla delle conseguenze di una vita di rimorsi e sconfitte. Parla anche di chi non ha nullla da perdere.

Alley & Pois Noirs @ Piper Lounge Bar_0075

E’ tra le ultime composte. Think: Bruce Springsteen tampona il dirigibile degli Zeppelin, il quale a sua volta tampona i Roxy Music…nei live finisce sempre a scazzottate in una jam di sassofono, basso, batteria, chitarre…tutto!!! Nata all’inizio del 2012…al caldo del camino. Parla delle cose da non fare per non avere una vita monotona. Super Cosmic Power Punch, il pezzo bomba dell’album! Led Zeppelin che giocano a carte con i Rem. Parla delle persone di paese che guardano fuori dalla finestra e giudicano, non volendosi giudicati da parte di nessuno. Nata dopo una pesante ubriacatura di vino a casa di Samuele. Influenze di Led Zeppelin, David Bowie, Roxie Music e Pentangle: un mix perfetto di pura art-music. Novità è la parola giusta per definire la loro musica, qualcosa che coinvolge davvero. Non vi resta che ascoltare il loro album, non ne rimarrete delusi.

Giada Frisoni

Gli Alley suoneranno live il prossimo 29 marzo all’ Arci Dallò a Castiglione delle Stiviere!

Visitate il loro sito  Alley BandCamp

Track list
1- Welcome Back
2- Promenade
3- Desperate Ride
4- Madame Anvil
5- Apple
6- Wolf Song
7- Tales from the Pizzeria
8- Noir
9- Brothers & Sisters
10- Think
11- Joy
12- Pop Granita
13- Super Cosmic Power Punch
14- Holy
15- Giona

Pagina Fb: https://www.facebook.com/pages/Alley/212121748861651

twitter: https://twitter.com/alleythemusic

foto by:  http://www.andreariviera.it/