YAK live al Serraglio di Milano, il fotoracconto della serata

Yak, la giovane band londinese è andata in scena al Serraglio di Milano dopo l’uscita del disco di esordio “Alas Salvation”

DSC_1940Volumi alti, distorsioni fuzz, ritmi indemoniati e show d’effetto: mescolate bene questi ingredienti ed otterrete una gran bella serata di rock and roll. Il pubblico accorso ieri al Serraglio non può certo ritenersi deluso della serata trascorsa in compagnia della carica degli Yak. La giovane band britannica, in circolazione da poco più di anno, sa già il fatto suo e non a caso è stata recentemente scelta per aprire il tour dei The Last Shadow Puppets di Miles Kane e Alex Turner. Il trio guidato dal chitarrista/cantante/compositore Oliver Henry Burslem, vede al basso – spesso e volentieri spaventosamente distorto – Andy Jones ed alla batteria l’instancabile Elliot Rawson e propone un garage rock, proto punk a tinte stoner. Se sul disco gli Yak non inventano la ruota ma tutto è piacevole, il live è davvero coinvolgente. Oliver sagacemente sa ricorrere a giochi d’effetto, come gettarsi sulla folla e sdraiarsi sul palco, con una rabbia e “voglia di spaccare” che sembra davvero autentica e non costruita dal personaggio, risultando un grande intrattenitore.
In apertura un altro power trio, gli italiani Husky Loops, offre uno spettacolo altrettanto degno in cui spicca la bravura dei musicisti ed i (davvero) gran bei pezzi.

Di seguito le foto della serata a cura di Niska Tognon

Yak

Invalid Displayed Gallery

Husky Loops

Invalid Displayed Gallery