UnAltroFestival 2016 – Day 1: foto e report della serata

Ieri sera abbiamo partecipato alla prima delle due serate di UNALTROFESTIVAL, il festival estivo organizzato da Comcerto che, alla sua quarta edizione, torna con una line up di tutto rispetto.

di Marilisa Besana

I Sunday Morning inaugurano alla grande il palco piccolo con un’energia coinvolgente mentre il pubblico del Magnolia comincia ad infoltirsi. Sono gruppo originario di Cesena, produttivo sin dal 1998, che attraverso evoluzioni di genere e stile (e numerosi live) approda all’attuale formazione.

Edward Sharpe UnAltroFestival 2016
Alex Ebert, frontman degli Edward Sharpe And The Magnetic Zeros sul palco di UnAltroFestival 2016

Le sonorità oniriche e coinvolgenti dei Landlord seguono dal mainstage: la band riminese ci lascia piacevolmente affascinati! La voce di Francesca Pianini, contrapposta ad un sound elettronico – emozionale, supportato da strumenti orchestrali, ci ha folgorati! Seguiremo sicuramente il loro percorso: attualmente la band sta lavorando alla pubblicazione del primo disco di inediti.

Gli Strumbellas, si confermano all’altezza delle aspettative! Carichissimi e pieni di energia, hanno fatto ballare e cantare il pubblico fino all’ultima canzone, per cui hanno ricevuto il Double Platinum Award: Spirit! Il violino di Izzy Ritchie coinvolge ed emoziona e il folk indie – rock country ci rende impossibile non farci muovere a tempo. Complimenti a Dave Ritter per l’italiano!

daughter unaltrofestival 2016
Elena Tonra dei Daughter sul palco di UnAltroFestival 2016

Penultimo gruppo che ha infiammato la serata è stato Edward Sharpe and the Magnetic Zeros. Gipsy fino al midollo, Alex Ebert, Jade Castrinos e una formazione di ben dodici musicisti hanno emozionato con il loro rock folk con sfumature anni ’60 e ’70. Erbert ama cantare in mezzo al pubblico: chi si stava godendo il concerto nell’area ristoro è stato colto di sorpresa da una sua funambolica corsa sui tavoli!

A chiudere la serata, i grandi attesi Daughter, che delicatamente irrompono nella notte del Magnolia. Elena Tonra avvolge con la sua voce calda e melodica, trasportandoci in sonorità calme, sommesse ma piene di energia. Il suo folk addolcito da echi lontani di elettronica ci fa viaggiare, lasciandoci stupiti dalla tenera timidezza di Tonra, che svanisce in un attimo non appena riprende a cantare, quasi fosse una fata.

Vi lasciamo alle foto della serata, a cura di Andrea Bertocchi.

DAUGHTER

Invalid Displayed Gallery


EDWARD SHARPE AND THE MAGNETIC ZEROS

Invalid Displayed Gallery


THE STRUMBELLAS

Invalid Displayed Gallery


LANDLORD

Invalid Displayed Gallery


SUNDAY MORNING

Invalid Displayed Gallery