Sound&Comfort: il concerto dei Low – foto e report

lowLow in concerto al teatro Martinitt all’interno della rassegna Sound&Comfort, 6 Novembre 2013. I LOW sono una delle più importanti realtà della scena slowcore anni ’90 made in USA. Con dieci album all’attivo il trio originario di Duluth, Minnesota, ha pubblicato l’ultimo album di studio lo scorso marzo, a due anni di distanza da C’Mon, capolavoro firmato Sub Pop . The Invisible Way è uscito in corrispondenza del ventennale di attività della band. Prodotto da Jeff Tweedy (leader dei Wilco), il nuovo lavoro è intimo, melanconico e guidato dalla straordinaria voce di Mimi Parker. Acclamato da critica e pubblico, The Invisible Way è l’ultimo capolavoro firmato LOW, un condensato di emozioni e soffici armonie. lowEd è da questo album, ma anche grandi classici tratti dai vecchi album, da cui il trio attinge la set list del concerto. “Plastic Cup” è il brano  d’apertura, è da li che inizia un concerto intimo e pacato nei suoni e nelle parole.  Il pubblico è attendo, e in rispettoso silenzio, a carpire ogni singola nota, ogni singola parola. “On My Own”, “Holy Ghost” i punti più alti del concerto, meraviglia e fantasia inebriano la mente. Melodie semplici ed arrangiamenti corposi, ballate folk-pop e crescendo impetuosi sono il marchio di fabbrica dei LOW. “Nothing But Heart”, “Sunflower” e”Murderer”, ed una inaspettata  “Stay”, cover di Rhianna. Un concerto  a cui è stato un peccato mancare. Di seguito potete ascoltare alcuni brani registrati nella serate e le foto del concerto:


[shashin type=”albumphotos” id=”212″ size=”small” crop=”n” columns=”max” caption=”n” order=”date” position=”center”]

Setlist

Plastic Cup
On My Own
Clarence White
Holy Ghost
Monkey
Waiting
Especially Me
Dragonfly
Words
Just Make It Stop
Nothing But Heart
Sunflower
In The Drugs
Pissing
Murderer
Stay

Encore:
Violent Past
Last Snowstorm Of The Year
I Hear… Goodnight