O.R.k. live a La Salumeria della Musica: foto e live report.

Dopo il convincente debutto discografico, gli O.R.k. sono in tour in tutta Italia. Vi raccontiamo il concerto milanese.

Report di Mario Orefice, foto a cura di Niska Tognon

Il mito del supergruppo ha da sempre affascinato musicisti ed appassionati. Episodi di successo e cadute clamorose hanno fatto la storia della musica moderna fin dalla sua nascita nello scorso secolo. A scrivere un nuovo capitolo sul tema ci hanno pensato questa volta gli O.R.k. i cui protagonisti sono Lorenzo Esposito Fornasari (già componente degli Obake e dei Berserk!) a voce e synth, Carmelo Pipitone (Marta Sui Tubi) alle chitarre, Colin Edwin (Porcupine Tree) al basso e Pat Mastelotto (King Crimson) alla batteria.

Un progetto che oltre ad unire artisti di diverse band è anche una collaborazione internazionale a testimonianza del cambiamento dei tempi e di come la tecnologia apra nuove ed illimitate possibilità ai musicisti contemporanei. Come rilasciato in diverse interviste dagli stessi componenti della band infatti, Inflamed Rides, il loro lavoro in studio uscito nel 2015, è un album nato e cresciuto anche a distanza grazie a registrazioni ed idee scambiate sulla rete. Quel che ne è venuto fuori non è il classico disco prog rock, come la line up porterebbe a pensare, ma un gran disco rock in cui il prog serve ad esaltare momenti ispirati al rock 90/00 di Tool e Faith No More e prolungate cavalcate psichedeliche.

ork
ork

Grande era l’attesa dunque alla prova live, e la Salumeria della Musica si riempie di fan curiosi ed emozionati nel veder suonare insieme leggende del rock internazionale ed artisti nostrani. La setlist si snoda, ovviamente, sui brani di Inflamed Rides e superato il primo impatto visivo, in cui un po’ per abitudine si fa fatica a vedere i propri idoli vestire “un’altra maglia”, il concerto va via che è un piacere e l’impressione è che anche l’intesa e la confidenza dei protagonisti stessi sul palco cresca pian piano, di pezzo in pezzo. Il picco più alto della serata secondo noi arriva proprio nell’encore finale, in cui i quattro rientrano sul palco per suonare il primo singolo del disco “Pyre” con Pipitone alla chitarra acustica in un riff che ti si stampa nel cervello e non si dimentica facilmente. Pezzo uscito tra l’altro insieme a uno splendido video che vi invitiamo a guardare. Ma non limitatevi a questo, andate a vederli live perchè è un gran bel vedere ma soprattutto un gran bel ascoltare!

 

Invalid Displayed Gallery