Maria Gadù al Blue Note Milano – live report e foto

Report di La CoMfort foto di Giorgio Vitali

Sabato 11 novembre la cantautrice brasiliana Maria Gadù si è esibita nello storico locale milanese, il Blue Note di Milan; sul palco solo una sedia,  una chitarra classica ed una elettrica suonate magistralmente e poi  la sua voce,potente e delicata allo stesso tempo, ad emozionare e scaldare i presenti. 

Maria intrattiene, si diverte e brinda più volte saúde’ con il suo pubblico, ma non perde occasione per  fare emergere il suo impegno civile in difesa  dei diritti omosessuali e contro le recenti misure discriminatorie introdotte dal governo di Michel Temer in Brasile.

Per celebrare il suo legame con la città di Milano, dove si esibiva 10 anni fa come musicista di strada di fronte alla stazione Garibaldi, ci regala una versione molto bella di A me ricordi il mare di Daniele Silvestri e una riflessione su quanto le aspettative siano nemiche del successo. Particolarmente  intensi i tributi a Chico buarque e la sua versione di Trem das onze  dei Demonios da Garoa.
Immancabile Shimbalaiê  la canzone che l’ha resa celebre in Italia e che la cantautrice scrisse all’età di 10 anni. Un concerto intenso e coraggioso.

 maria gadù blue note milano (2)

Queste le prossime date del tour Pelle di Maria Gadù: 

16 NOVEMBRE all’ Auditorium Paganini di PARMA

18 NOVEMBRE all’ Auditorium Parco della Musica di ROMA

20 e 21 NOVEMBRE al Bravo Cafè di BOLOGNA

Biografia:

MARIA GADÙ inizia giovanissima a imbracciare la chitarra tra i bar di San Paolo, la sua città natale. A ventidue anni firma un contratto discografico per realizzare il suo primo omonimo album. Il disco “Maria Gadù”, certificato oro, viene pubblicato in Italia dalla Sony Music e arriva ben presto alla posizione numero cinque della classifica degli album più venduti, mentre il singolo “Shimbalaiê”, scritto dall’artista brasiliana all’età di dieci anni, oltre ad essere disco di platino in digital download, resta al primo posto nelle classifiche italiane per cinque settimane. Il suo talento ha ammaliato i più grandi suoi conterranei, come Milton Nascimento e Caetano Veloso, con cui realizza insieme un tour di concerti per voce e chitarra. Nel 2010 riceve due nomination ai Latin Grammy Award, nelle categorie “Miglior Artista Rivelazione” e “Miglior Album di un Cantautore”. I suoi due intensi dischi successivi, “Nós” (2013) e “Guelã” (2015) vantano le illustri collaborazioni diCaetano Veloso, Gilberto Gil, Chitãozinho & Xororó, Milton Nascimento, Ana Carolina, Sandra de Sá, Ivan Lins. Grazie all’album “Guelã”, inoltre, Maria riceve la terza nomination ai Latin Grammy Awards nella categoria “Best MPB Album”.