Jack Savoretti all’Home Festival: report e foto

jack savoretti pubblico
Il pubblico presente nella ISKO Tent per Jack Savoretti

Anche quest’anno abbiamo avuto l’onore di assistere in prima persona all’Home Festival di Treviso, una delle rassegne musicali più importanti del nostro Paese, che già da quest’anno si propone come primo esempio di Festival di stampo europeo in Italia. Nei prossimi giorni vi racconteremo attraverso i report di Roberto Ceruti e le foto di Andrea Bertocchi, com’è andato il DAY 1 di Home Festival 2015. Oggi è il turno di Jack Savoretti

di Roberto Ceruti

Il giovane cantante britannico non è ancora conosciuto al grande pubblico ma ha talento da vendere e ce lo ha dimostrato anche nella serata di giovedi. Classe 1983, nasce a Londra da padre genovese, passa la propria adolescenza a Lugano e poi comincia a girare per l’Europa. Vanta già 4 lavori in studio e numerose collaborazioni con vari artisti di fama internazionale.

jack savoretti 1
Jack Savoretti sul palco dell’Home Festival

All’Home Festival si presenta puntuale alle 22.00, nella “ISKO Tent”, il secondo grande palco al chiuso, in un tendone dotato di un’ottima acustica. Jack è al centro del palco, attorno a lui altri 4 musicisti alla chitarra, basso, tastiera e batteria. L’intesa con il pubblico è immediata – anche perchè parla italiano senza difficoltà – e la sua esibizione parte subito alla grande, cominciando con i pezzi del suo ultimo album “Written In Scars” (pubblicato a febbraio di quest’anno, N.d.A.) e dando poi spazio ai suoi brani più celebri del passato.

Il live ci è sembrato piuttosto breve ma forse la nostra percezione del tempo è stata influenzata dalla brillante esibizione dell’artista, che ha saputo “tenere il palco” in modo esemplare.

Tornando ad un commento tecnico, possiamo descrivere le sue melodie come semplici ma molto incisive, i testi particolarmente curati e creativi e la voce ruvida e armoniosa. Non a caso il cantautore è stato addirittura paragonato da alcuni critici a Simon & Garfunkel o Bob Dylan.

Noi non vogliamo sbilanciarci a tal punto, ma siamo sicuri che sentiremo ancora parlare molto bene di Jack Savoretti, un ragazzo che ha intrapreso la strada verso il successo, ed ha tutte le potenzialità per lasciare il segno nel mondo della musica soul e pop inglese.

Vi lasciamo alle foto del concerto, a cura di Andrea Bertocchi. Buona visione!

Invalid Displayed Gallery