Hai Paura del Buio? la ReLOVEution – racconto e foto

AfterhoursMilano, Alcatraz 30 Ottobre 2013. Milano non sarà il capolinea bensì una tappa di quello che si è costruito sinora. Queste le parole di Manuel Agnelli in conferenza stampa, e questo l’augurio che anche noi rivolgiamo a Hai Paura del Buio Festival. In previsione di una nuova edizione più grande, più itinerante, e più coinvolgente di #HPDB nel 2014, abbiamo voluto addentrarci appieno in questo “festival”, “evento”, “progetto”, di cui si è tanto negramarosentito parlare. Nella tappa milanese l’organizzazione ha visto la collaborazione di Vauro Senesi e Soleterre, onlus al quale è stato devoluto l’intero incasso (20 Euro a biglietto) della serata.

Che possa sembrare uno dei tanti festival, che possa essere fonte di critiche, non c’è dubbio, ma che questo festival itinerante organizzato da Afterhours e SoleTerre Onlus lanci un messaggio univoco e appieno piero pelù manuel agnellicondivisibile è senz’altro certo. Condividere cultura. Informare, informarsi. Fare incuriosire la gente. Risvegliarsi. Creare  p r e s s i o ne, come chiesto a Manuel Agnelli dal Ministro dei Beni e delle attività culturali e del turismo Bray. Il messaggio veicolato attorno al progetto di Hai Paura del Buio? riflette il significato che citando Pasolini potremmo individuare in queste sue parole:

“Io potrò cercare di scalfire, o almeno mettere in dubbio, ciò che ti insegnano genitori, maestri, televisioni, giornali, e soprattutto ragazzi tuoi coetanei. Ma sono assolutamente impotente contro ciò che ti hanno insegnato le cose. Su questo siamo due estranei che nulla può avvicinare.”

Come fare tutto ciò? Proponendo, e dando esempio di generosità com’è stato per chi ha costruito questo festival, per chi attorno a questo concerto ha generato riflessione. E in parte anche per tutti gli artisti che hanno messo piede sul palco dell’Alcatraz di Milano: Afterhours, Marta sui Tubi & Giovanni Gulino, Giuliano Sangiorgi, Piero Pelù, Dario Ciffo, Pierpaolo Capovilla & Teatro degli Orrori, Ovo, Ooopopoiooo, Paolo Giordano, Chamber Trio, Paolo Reina, Antonio Rezza e Flavia Mastrella, Nebulae, Valentina Chiappini, Giano. 

Da una parte il pubblico, dall’altra grandi artisti. Da una parte musica, dall’altra reading, danza, installazioni. Hai Paura del Buio Festival non è stato solo Milano, Roma e Torino. Forse la parte “musicale e artistica” di questo evento è stata solamente la cornice dentro la quale aspettare di vedere quale quadro Afterhours & Co. vogliono dipingere… la cornice che ci coinvolge e avvolge, il dipinto del quale, tra le righe leggiamo, aspetta di essere creato anche da NOI!

 

Eccovi le foto della serata:

[shashin type=”albumphotos” id=”207″ size=”small” crop=”n” columns=”max” caption=”y” order=”date” position=”center”]