Blonde Redhead @ Botanique di Bologna – foto e report

Blonde Redhead BotaniqueBlonde Redhead al Botanique di Bologna lo scorso 13 luglio 2015

Foto e report di Serena Veneziani

I Blonde Redhead sono solo in tre, ma riescono a farti vivere l’atmosfera di un’orchestra psichedelica: effetti di chitarra sovrapposti, organetti, distorsioni, voci angeliche, percussioni.

La formazione è davvero interessante, due fratelli milanesi partiti da ragazzi verso l’America per studiare musica e una donna giapponese dal viso misterioso.

Kazu – la cantante –  è una sirena nipponica, ha una voce che tiene letteralmente incollati alla transenna per lasciarsi travolgere dalla completa deriva dell’ascolto; i suoi movimenti sono ipnotici fin dalle prime note, ricordano i movimenti fluidi ed eleganti delle meduse.

Anche Simone – chitarrista e altra voce – vestito interamente di bianco è delicatissimo, come il timbro della sua voce che si incastra alla perfezione con quello di Kazu.

Amedeo invece -il fratello batterista –  è l’unico che ci riporta in parte alla realtà, dandoci un immaginario percorso scandito in battiti da seguire per non perderci nel giardino di note mistiche che si crea.

La scaletta dei brani è stata soddisfacente, un buon mix di brani nuovi, tratti da Barragán l’ultimo disco, e pezzi più storici che hanno fatto contenti tutti.

Io non li avevo mai visti live, ma mi sento di dare questo consiglio a tutti, è davvero una bella esperienza.

Ecco tutte le foto:

ph

Serena Veneziani

Invalid Displayed Gallery