Baroness live a Milano – live report e foto

baroness milanoCi siamo finalmente. E’arrivato giovedì. Giovedì 10 marzo 2016. Giorno in cui i Baroness passeranno dal suolo italico, ai Magazzini Generali, per promuovere il nuovo disco Purple. Un tour europeo che vede Milano schedulata come l’unica data italiana.

foto e report di Mario Carina

Purple è un album molto sentito dalla band, in quanto rappresenta una catarsi dall’incidente automobilistico avvenuto nel 2012 durante il tour di Yellow & Green, in cui la band ha riscontrato danni fisici e che ha causato un cambio quasi radicale dei componenti della band.
I presupposti per un grande concerto ci sono tutti.
Ad aprire la serata ci pensano le Rouge Noir, band italiana prevalentemente femminile. Suonano un hard rock, che però non scalda. Le ragazze ci sanno fare sul palco, ma la batteria (l’unico componente maschile) è praticamente inesistente ed è suonata per giunta molto mediocremente. Insomma non danno la botta che ci si potrebbe aspettare. Peccato.
Alle 21.30 salgono sul palco i fab-fourhorsmen di Savannah. Si parte subito belli carichi con “Kerosene”, tratta da “Purple”. La setlist proposta è un alternarsi quasi esclusivo degli ultimi due album “Purple” e “Yellow & Green”. Solo qualche breve escursione nel Blue album con “A horse called Golgotha”, “The Gnashing” e “The sweetest course”.
Il mix è quello inconfondibile di metal, progressioni seventies, sensazioni floydiane e cenni pop. Un peccato che non abbiano suonato qualcosa anche del Red album come “Isak” o “Wonderlust” o la strumentale “Grad”,ma pazienza non si può pretendere tutto.
Lo show è terminato dopo 1 ora e 45 minuti. John Baizley e soci si sono presentati in grandissima forma e con una gran voglia di suonare dal vivo. Voglia che ci hanno lasciato nell’attesa di un loro prossimo show.

Baroness live a Milano – tutte le foto

ph Mario Carina

Invalid Displayed Gallery