Adam Green inaugura il Carroponte 2013: tutte le foto

IMG_4007_001Il piccolo genio newyorkese, capostipite della generazione anti-folk americana, è arrivato al Carroponte, spetta a lui aprire la stagione 2013. Un concerto da manuale, e per chi non c’è stato, è veramente un peccato.  Le sonorità di Adam Green rimandano ad un filone che va da Leonard Cohen e arriva fino a Richerd Hawley. Adam arriva in Italia dopo il successo del suo ultimo lavoro con Binki Shapiro, dal titolo “Adam Green & Binki Shapiro“, uscito il 29 gennaio per Rounder/Concord Records, un album sorprendente caratterizzato da un’atmosfera folk pop fine anni sessanta. In apertura e nell ‘attesa, di Adam Green sul palco del carroponte si sono esisbiti gli Hot Gossip. Band indie rock nata nel 2004 che nel marzo scorso, ha pubblicato Hopeless, lavoro solido, ben studiato e preparato grazie alla creatività di Giulio Calvino. Gli Hot Gossip, sono caldi ( il contrario della temperatura climatica, decisamente fredda!) e carichi. Ci fanno ascoltare i bellissimi brani tratti da Hopeless, chiamando a loro gli avventori del carroponte. Ora, c’è lui sul palco Adam Green, che parte saltellando e ballando. Accompagnato da Chitarra, basso, tastiere e batteria, una line-up decisamente classica e rock, composta da buoni musicisti, che hanno mostrato di essere in grado di tenere testa alla improvvisazioni dell’esuberante cantante. In un’ora e mezza di concerto percorre tutto il suo repertorio, concedendosi negli immancabili classici da “Dance With Me” a “Jessica” e “Tropical Island”. Il tutto accompagnato da balletti, salti e voli sulle teste del pubblico, che lo sostiene e lo fa gironzolare per poi riportalo sul palco. Noi eravamo al concerto, eccovi alcune foto della serata:

[shashin type=”albumphotos” id=”44″ size=”small” crop=”n” columns=”max” caption=”n” order=”date” position=”center”]