Madonna tour 2012, multa dalla Russia?

madonna-tour-2012 (1)Per la serie anche i ricchi piangono. Guai in vista per Madonna, che rischia di vedersi recapitare dalla Russia una grossa multa. L’accusa? “Lavoratrice illegale”. A muoverla è il deputato di San Pietrobuirgo Vitali Milonov, secondo il quale Madonna non aveva il diritto di lavorare in termini commerciali sul suolo russo, in occasione del concerto che la popstar ha tenuto la scorsa estate proprio a San Pietroburgo.
Il visto con cui Luisa Ciccone è entrata in Russia la scorsa estate avrebbe dovuto espressamente indicare “motivi di lavoro” e non “legami culturali“. Solo quella specifica dicitura avrebbe permesso a Madonna di esercitare un’attività commerciale sul territorio russo. Madonna ovviamente non si è esibita gratis, di qui l’accusa del deputato. La sanzione ammonterebbe a circa 20mila euro (800mila rubli) una cifra per la quale siamo sicuri né Madonna né il suo entourage perderà il sonno.
Più che di una questione di visti, pare tanto però una questione personale. Vitali Milonov è infatti lo stesso deputato che, proprio la scorsa estate, aveva accusato (con tanto di invito alla condanna) Madonna di “propaganda dell’omosessualità”. Il motivo? Aver distribuito prima del concerto braccialetti colorati a sostegno delle diversità e delle minoranze sessuali. Al deputato inoltre non era piaciuto il sostegno che Madonna aveva dato dal palco alle Pussy Riot.