25 Giugno X Emilia: Samuele Bersani, Luca Carboni, Cesare Cremonini, Francesco Guccini, Laura Pausini, MCR, Nomadi, & co.


Così scrisse Beppe Carletti leader della band Nomadi sul proprio profilo twitter dopo il sisma del 20 maggio


Beppe Carletti (Nomadi)

e da qui il via, ha contattato gli artisti amici emiliani e in seguito a questo tweet c’è stato un passaparola unico fatto di artisti che rispondevano e davano la propria disponibilità:

in pochi giorni i biglietti venduti sono stati migliaia, tanto che il sito ufficiale non è ancora aggiornato col dato già diffuso via twitter da @BeppeNomadi infatti siamo già oltre i 15.000 biglietti già acquistati:

le critiche rivolte all’organizzazione, le lasciamo da parte, perchè per quanto ci riguarda se con la musica si può far del bene all’Emilia, non c’è polemica che tenga. “Perchè possiamo speculare finchè ci pare, ma tanti di loro fanno una beneficenza che non sbandierano e non si conosce. Poi vabè, non sono certo dei S.Francesco, questo è chiaro!” e intanto in questa occasione si mettono in gioco (Sara 24emilia.com) .

Ogni artista parteciperà ovviamente a titolo gratuito senza percepire nessuna forma di compenso né rimborso. Il luogo dell’evento è Bologna, capoluogo della regione presso lo Stadio dall’Ara. Ecco l’elenco di chi ha già confermato la propria presenza: Paolo Belli, Samuele Bersani, Luca Carboni, Caterina Caselli, Cesare Cremonini, il flautista reggiano Andrea Griminelli, Francesco Guccini, Luciano Ligabue, Andrea Mingardi, Modena City Ramblers con Cisco, Nek, Nomadi, Laura Pausini, Stadio e Zucchero (Vasco autoesclusosi evitiamo di commentarlo!) C

qui il sito dell’evento “Concerto per l’Emilia” con tutte le info utili.

25 giugno

stadio Dall’Ara di Bologna e diretta su Rai 1 (in prima serata presentato da Fabrizio Frizzi)

Andrete al concerto? fate tante foto e mandatecele… le pubblicheremo!
Il biglietto per accedere allo spettacolo costa 30 euro ed è acquistabile tramite il circuito Ticketone (www.ticketone.it ), il circuito Booking Show (www.bookingshow.it ), Charta Viva Ticket (www.vivaticket.it ). Anche le ticket company citate hanno rinunciato a  percepire ogni tipo di aggio, in sintonia con la filosofia generale del concerto.