Blink 182 si a tour U.S.A dopo annullamento europeo: è polemica!

Non poco imbarazzo ha suscitato nei fans dei Blink 182 la notizia che la band di Mark, Tom e Travis sarà impegnata in una serie di concerti negli Stati Uniti dal prossimo 8 Agosto fino al prossimo 15 Ottobre. Dopo essersi visti annullare le tappe del tour europero, i fans dei Blink nel vecchio continente hanno dovuto mandar giù anche questo boccone amaro. Ricordiamo infatti che i Blink 182 avevano annullato i concerti europei (fra cui le due tappe italiane di Milano e Lucca) adducendo come motivazione il ritardo nella lavorazione del nuovo album: “L’album ha richiesto più tempo del previsto e non sarà pronto fino alla fine di quest’anno. Speravamo che avremmo avuto alcune nuove canzoni da proporre piuttosto che ripetere  un altro ‘greatest hits tour’: abbiamo la sensazione di dovervi qualcosa di nuovo, quando venite a spendere i vostri soldi per vederci…”. Motivazioni che a quanto pare non sono valse per le tappe americane della tournè, sollevando le rimostranze dei fans club europei.
Dalla sua pagina di Facebook Mark Hoppus si è affrettato a spiegare: “Capisco la vostra rabbia e la vostra frustrazione nel sentire questo annuncio, ma ecco come sono andare le cose. Questo tour era stato fissato molto prima di quello europeo. I piani erano quelli di non organizzare nessun tour prima di finire il disco: il programma prevedeva la fine dei lavori all’album, il tour in Europa e – successivamente – quello in America. Poi abbiamo avuto ritardi nella lavorazione, e il periodo utile necessario a finire il disco in tempo coincideva esattamente con quello impegnato dalla prima tranche di concerti”. Intanto proseguono i lavori sul nuovo disco,ormai in fase di registrazione e che dovrebbe uscire proprio durante i mesi della tournè americana.