Muse: Matt Bellamy annuncia una rivoluzione nel sound

L’amore può influenzare l’arte o è l’arte ad influenzare l’amore? Domande e dubbi atavici sui quali la storia s’interroga ormai da secoli. Anche la storia del rock è piena di storie in cui i sentimenti finiscono per influire sull’arte. Pensiamo ai celeberimmi John Lennon e Yoko Hono, a Kurt Cobain e Courtney Love, fino ad arrivare ai tormenti amorosi che sono arrivati a minare la carriera stessa di Amy Winehose.

L’influenza c’è e si vede quindi. E questo è quanto sembrano dimostrare ulteriolmente le recenti dichiarazioni di Matt Bellamy. Il leader dei Muse ha recentemente lasciato la storica compagna Gaia Polloni, per stare assieme all’attrice Kate Hudson. La loro relazione va a gonfie vele al punto che lo stesso Bellamy ha dichiarato come la sua vita privata potrebbe arrivare ad influenzare la sua musica:

“Ho vissuto un sacco di cambiamenti a livello personale, quindi una parte delle cose che compongo potrebbe risultare più aperta e personale. Non credo che possiamo espanderci ancora, per quanto riguarda il tipo di concerti che facciamo. E stranamente ciò sembra aver coinciso con la mia vita personale che si è destabilizzata circa un anno fa. Ho chiuso una relazione e ho fatto un sacco di auto-analisi.  Percepisco che ciò porterà ad un progetto di composizione che sarà più personale, allontanandosi dai temi della grande politica. E ciò potrebbe condurre a del materiale più indicato per dei luoghi da concerto più piccoli”.