Muse: “Exogenesis è un plagio”, la denuncia di Charles Bollfras

Exogenesis“, la rock opera in tre atti inserita dai Muse all’interno dell’album “The Resistance” del 2009, è un palgio. Questo almeno è quanto sostiene il compositore americano Charles Bollfras, che ha citato in giudizio la Warner, casa discografica del gruppo inglese, denunciandola per violazione del diritto di copyright.
I fatti risalgono al 2005. Bollfrass contatta i Muse, proponendo loro di musicare un opera, da lui scritta, la cui tematica principale altro non è se non il viaggio dell’umanità all’interno dell’universo, dopo l’abbandono del pianeta terra. Secondo Bollfrass i Muse nel 2005 avrebbero rifiutato il soggetto, salvo poi riutilizzarlo con le medesime tematiche nel 2009 per la realizzazione di “Exogenesis“. Toccherà ora al tribunale stabilire se la ricostruzione dei fatti fornita dal compositore americano, corrisponde a verità. Indispensabile sarà scoprire, al momento in fatti non è dato saperlo, se l’opera composta da Bollfrass nel 2005, dalla quale i Muse avrebbero tratto ispirazione, fosse o meno tutelata dal diritto d’autore.