Vinili: l’ascolto perduto – il nuovo progetto di Alessio Lega e Guido Baldoni

vinilialessioeguidoA partire dall’11 maggio, per 5 mercoledì, all’orario dell’aperitivo alla Scighera di Milano, Alessio Lega e Guido Baldoni suoneranno integralmente dieci vinili degli anni Settanta. Il primo appuntamento è con La buona Novella di De Andrè e Radici di Guccini.

 

 

di Ilaria Storti

10 LP eseguiti integralmente dal vivo: La Buona Novella di Fabrizio de André, Radici di Francesco Guccini, Ci vuole un fiore di Sergio Endrigo, Quelli che di Enzo Jannacci, Com’è profondo il mare di Lucio Dalla, Disoccupate le strade dai sogni di Claudio Lolli, Nuntereggaepiù di Rino Gaetano,DE GREGORI (Generale) di Francesco de Gregori, Agnese dolce Agnese di Ivan Graziani e Sono solo canzonette di Edoardo Bennato.

Qualcuno lo dice ironicamente, qualcuno paradossalmente afferma: si torna al vinile. Di certo il CD è in una crisi irreversibile e l’ascolto polverizzato fino all’atomo del singolo MP3 non fa bene alla musica, in particolare alla musica d’autore. I cantautori della grande stagione degli anni ’60 e ’70 sono cresciuti di LP in LP con l’ascolto dei vecchi dischi di vinile, che lasciavano lo spazio per definire una poetica, tornare su dei temi, raccontare una storia che andava oltre i tre minuti canonici della canzonetta. La canzone d’autore vive di ascolto attento, non si rassegna a stare in sottofondo, difende assieme la dignità di chi ha scelto di cantare e quella di chi vuole ascoltare.

Qualche anno fa Alessio Lega e Guido Baldoni si sono lanciati in un’impresa folle: fare la storiadi un secolo di canzone d’autore italiana. Una grande antologia di più di cento brani raccontati e interpretati integralmente dal vivo in cinque appuntamenti. Questo spettacolo ha avuto decine di repliche in molte città, registrando quasi sempre il tutto esaurito. Il loro nuovo spettacolo è ancora più ambizioso: Vinili seleziona dieci LP dei massimi autori, usciti fra il 1970 e il 1980, presentandone l’esecuzione integrale dal vivo, adeguandone gli arrangiamenti all’essenzialità e alla ricchezza del duo chitarra, fisarmonica (alternata al pianoforte) e voce. Si tratta di un lavoro impegnativo e godibilissimo, l’occasione di risentire questi dischi dal vivo – tanti capolavori, concentrati in una sola serie di concerti – è unica. La scelta è stata dura, il rigore era parte essenziale del progetto: le scalette dei vinili scelta sarà eseguita nella più assoluta integralità, due per appuntamento, interrompendo per qualche parola che inquadrerà storicamente le Opere nell’ideale pausa fra Lato A e Lato B. Come al tempo dei vinili, come al tempo della musica.

vinili

VINILI: L’ASCOLTO PERDUTO
di Alessio Lega e Guido Baldoni
Milano – La Scighera – Via Candiani
Tutti i mercoledì, alle 19.00, dall’11 maggio all’8 giugno 2016
Ingresso gratuito con tessera arci

GLI APPUNTAMENTI

11 maggio: Fabrizio De Andrè, La buona Novella – Francesco Guccini, Radici

18 maggio: Sergio Endrigo, Ci vuole un fiore – Enzo Jannacci, Quelli che

25 maggio: Lucio Dalla, Com’è profondo il mare – Claudio Lolli, Disoccupate le strade dai sogni

1 giugno: Rino Gaetano, Nuntereggaepiù – Francesco De Gregori, De Gregori

8 giugno: Ivan Graziani, Agnese dolce Agnese – Edoardo Bennato, Sono solo canzonette

Qui l’EVENTO FACEBOOK e il SITO UFFICIALE di Alessio Lega, dove è possibile restare sempre aggiornati.