Ray Wilson, Il Rock senza nessuna barriera! “Songs for NEMO”

RayforNemoIl 21 Giugno scorso, giornata mondiale della disabilità, è stato presentato a Milano al Fabrique il progetto “Songs for NEMO”. Il cantautore Scozzese Ray Wilson, ex voce dei Genesis e Stilskin, ora cantante solista, terrà il 17 ottobre 2016 un concerto al Fabrique di Milano, a favore del centro clinico NEMO.

di E. Joshin Galani

Il centro, inaugurato nel 2007 presso l’Ospedale Niguarda, si occupa di dare assistenza alle persone con delle patologie neuromuscolari come la SLA , SMS o distrofia muscolare, oltre che avere in animo la continua ricerca clinica e terapeutica. Racconta Renato Pocaterra, segretario generale di Fondazione Serena Onlus, (Ente che gestisce il Centro) che NEMO nasce da un’ idea visionaria nata da due persone ammalate di SLA, che hanno pensato ad un centro clinico con equipe multidisciplinare che prendesse in carico il paziente a 360°. Questo progetto che nasce 7 anni fa come una scommessa in seno all’Ospedale Niguarda, per attecchire successivamente ad Arenzano e Messina e Roma.
È un ambiente giovane ed accogliente, le persone sono accolte in quanto persone non come pazienti. Lo scopo è rendere vita vivibile e godibile e lanciare messaggi attraverso rock e musica. Il malato difetta in forza ma non in entusiasmo, la passione che li anima è la stessa che ritroviamo nella musica. Una delle problematiche per i disabili è la barriera architettonica. Per questa raccolta fondi è stato scelto il Fabrique che è totalmente accessibile con le carrozzine, anche sul palco, per serata rock senza nessuna barriera E’ presente all’incontro in manager di Ray Wilson, Bartosz Chlebowsky, in rappresentanza della Fondazione Ray Wilson di cui è presidente, impegnata in attività benefiche e in creazione di opportunità lavorative; anche questo evento del 17 Ottobre fa parte della loro missione. Altro partner del Centro Clinico Nemo è la Fondazione Vialli e Mauro che si occupa di raccogliere fondi per la SLA.

Ray Wilson nato ad Edimburgo, vive attualmente in Polonia. Trasferitosi per amore 9 anni fa, ha creato col suo produttore una fondazione a suo nome, che oltre ad avere sede in Polonia, crea eventi anche in Germania.

Il concerto del 17 Ottobre, sarà l’occasione per assistere ad un concerto con pezzi classici dei Genesis ma anche brani di Peter Gabriel, Philips Collins, Mike + The Mechanics e naturalmente pezzi suoi. Ci saranno 9 elementi presenti sul palco, con strumenti classici. “Cercherò di garantire una bella serata con una ragione in più” assicura Ray .

Il ricavato contribuirà a finanziare la costruzione di un centro di ricerca all’interno di NEMO, per poter sperimentare cure. Verrà ristrutturata un ala del Niguarda per questo progetto. “ Molte persone volenterosamente si applicano per restituire qualcosa alla società, – prosegue – potrei fare di più e vorrei fare di più”.

Ray Wilson ha appena pubblicato il suo nuovo album, ci racconta: “E’ un album acustico, è come un piccolo libro, si chiama Song For A Friend. E’ composto da 10 brani. Ho iniziato la mia carriera musicale a Edimburgo 18 anni fa. Avevo pochi soldi e cercavo un posto dove vivere, andai a convivere con un ottimista, James, un ragazzo italo-scozzese che faceva il cameriere. Aveva proprio humour e passione italiana, le ragazze lo amavano. James era entusiasta del mio lavoro, mi faceva i complimenti, un ragazzo sincero, che vedeva il bicchiere mezzo pieno. Tre anni fa, mentre era in vacanza, buttandosi dal trampolino ha battuto la testa e rimasto paralizzato. E’ passato ad essere persona pessimista. Un giorno decise di farsi portare nel posto in cui era nato, un villaggio di pescatori fuori Edimburgo, si fece portare sul bordo della scogliera e si tolse la vita. Per me è stato un evento molto tragico, ho scritto canzone per lui Song For A Friend. Nonostante la canzone sia triste, credo che ora lui abbia la pace.

Prosegue parlando della sua esperienza nei Genesis: “Suonare con i Genesis è come farsi un tatuaggio, non te lo toglierai mai. Finito quel periodo mi sono trovato davanti alla scelta di come utilizzare quel tatuaggio, ho scelto di creare nuova musica ed andare avanti con la mia carriera solista. Pur presentato sempre live anche pezzi dei Genesis. Volevo consolidare in maniera solida e graduale la mia vita, avere controllo del mio destino. L’ ultima volta che ho visto i Genesis era il 2006 ed ho assistito al mio primo concerto dei Genesis è stato molto bello.”

Il concerto del 17 Ottobre sarà aperto dai gruppo tributo Pink Floyd, Anderson Council che hanno già partecipato ad eventi a sostegno di Emergency e Medici Senza Frontiere.

Vi invitiamo a mettere MI PIACE alla pagina ufficiale RAYFORNEMO e ovviamente a partecipare numerosi! Lamusicarock.com media partner dell’evento sosterrà e parteciperà al live, venite con noi!!