Paolo Fresu Quintet al Festival di Villa Arconati

paolo fresu quintetIl Festival di Villa Arconati, al suo sesto appuntamento Sabato 19 luglio, riprende la rotta jazz offrendo il palco a uno dei più affermati jazzisti internazionali: Paolo Fresu che si esibirà in Quintet. In apertura Davide Zilli, vincitore di Shhh, maratona musicale che ha coinvolto contemporaneamente 16 comuni a Nord Ovest di Milano.

Il quintetto nasce nel 1984 per volontà di Paolo Fresu e Roberto Cipelli e oggi fa parte a pieno diritto della storia del moderno jazz italiano festeggiando i trent’anni di vita. Dopo varie forme diviene gruppo odierno a cavallo fra il 1984 e il 1985 e si consacra come uno dei gruppi di punta del jazz italiano con il disco Inner Voices. Il nuovissimo capitolo si chiama ¡30!, ovvio riferimento ai tre decenni d’arte in comune. Cinque maestri del jazz riuniti in un gruppo dalla pregiate qualità musicali, che con il passare degli anni, hanno attraversato la storia del moderno jazz italiano rappresentandone oggi una delle esperienze più complete e identificative. Lo stesso Paolo Fresu dice sul progetto e sul concerto evento al Festival di Villa Arconati: «Ho deciso di giocare di sponda. Dopo trent’anni stavolta attendo gli scritti dei miei colleghi e poi mi aggancio agli stessi. Del resto mi sembra il modo più logico di defilarmi dal ruolo di leader di un gruppo che un leader non lo ha mai avuto». 

Non rimane che il compito di assistere a tutto questo, non rimane che dire “io c’ero. Non rimane che meravigliarsi.

Paolo Fresu: tromba e flicorno
Tino Tracanna: sax tenore e soprano
Roberto Cipelli: pianoforte e piano elettrico
Attilio Zanchi: contrabbasso
Ettore Fioravanti: batteria

DAVIDE ZILLI, professore di Italiano al mattino, cantautore-pianista di sera, è uno dei quattro vincitori di SHHH, la prima maratona musicale che ha coinvolto contemporaneamente 16 comuni a Nord Ovest di Milano.
Dopo il successo dell’album Coinquilini, il cantautore-professore Zilli torna con Il congiuntivo se ne va: tra swing e tango, blues e mazurche, latin jazz e ska, racconta la vita dei precari e degli studenti, il ritmo frenetico delle grandi città e la routine sonnolenta dei nerds di provincia. Insieme a lui i travolgenti Jazzabbestia sul palco di Villa Arconati. Si esibirà per le 21, un ottimo modo di attendere l’esibizione di Paolo Fresu e soci. Ascoltare per crederel’ultimo singolo di Davide Zilli “Mezza Fidanzata” estratta da l congiuntivo se ne va :

 

Info e prevendite su Festival di Villa Arconati