JAZZ:RE:FOUND FESTIVAL 2013 – lineup completa

logo_jrfTorna per la sesta edizione JAZZ:RE:FOUND FESTIVAL, a Vercelli dal 23 al 29 settembre (con preview il 21 settembre) e rinasce sotto forma di city-network di stampo europeo, seguendo le orme di eventi come Motel Mozaique di Rotterdam, Liverpool City Sound Festival o italiani come Elita e Club To Club.

Nell’anno della crisi dei grandi eventi all’aperto, il piccolo gioiello nel panorama dei festival nostrani cambia pelle e si trasforma in un club festival cittadino che animerà tutta l’area industriale recuperata Ex-Montefibre di Vercelli (ed i suoi locali).

Grande ospite sarà Ludovico Einaudi, pianista e compositore di fama mondiale, mentre nelle altre serate si alterneranno importanti nomi del panorama musicale, tra industrial, elettronica e sperimentazione sonora.

Quella di Jazz:Re:Found è una storia tanto atipica quanto affascinante. Il suo approccio unico, in cui confonde le coordinate del jazz a trecentosessanta gradi evitandone i luoghi comuni ed immergendole nelle contaminazioni più varie e spesso futuristiche, si è dimostrato davvero una storia di successo. La sua fama ha promosso Vercelli sulla mappa italiana della musica di qualità arrivando anche ad attrarre già nelle passate edizioni visitatori da Austria, Svizzera, Francia oltre che da tutto il nord Italia. Merito del suo Dna musicale davvero particolare: né un festival di taglio radicalmente black, né un evento legato meramente alla musica elettronica. Merito poi della cura negli allestimenti (con stand gastronomici e curatissimi mercati dedicati all’usato e al vintage), merito dell’atmosfera che si respira: da sempre c’è grande attenzione a far sentire tutti – musicisti e spettatori – “in famiglia”.

Così è stato per Lamb, Tricky, Four Tet, Cinematic Orchestra, De La Soul, Afrika Bambaataa, Jazzanova e per tutti gli ospiti delle edizioni precedenti; e così sarà molto probabilmente anche in questo 2013, un’edizione diversa Ludovico-Einaudiche cerca di sopravvivere con dignità nell’Annus Horribilis dei Festival Italiani, che promette tra l’altro di essere una  stimolante trasformazione del festival nell’attesa del suo salto di qualità definitivo con l’imminente approdo a Milano. L’headliner è uno dei migliori e più autorevoli aspetti di modernità e classicismo allo stesso tempo. Ludovico Einaudi, sul palco del Teatro Civico Venerdì 27 Settembre, rappresenta ad oggi l’artista Italiano più celebre nel mondo dopo Andrea Bocelli, capace di attraversare il pianeta tra teatri e palazzetti collezionando un soldout dietro l’altro con la sua musica tanto minimalista quanto emozionante.

La forza di Jazz:Re:Found non è però solo nei nomi degli headliner, per quanto interessanti essi siano. Nell’arco dei quattro giorni del festival, sarà possibile infatti fare una ricognizione davvero completa dei suoni e degli stimoli che agitano il nuovo millennio, sempre col filtro di una raffinatezza di base e di un rapporto più o meno visionario con le radici della musica e cultura black. Non una semplice raccolta di band più o meno conosciute, ma un vero e proprio “discorso musicale avanzato” che si snoda con una competenza e completezza davvero curata. Quest’anno lo sviluppo degli acts e delle performance avrà luogo in diverse ‘venue’ del centro città e dell’ex area industriale Montefibre, dove i vari club del quartiere diventeranno gli ‘Stage’ in cui si alterneranno artisti celebri e le novità frutto dello scouting di Jazz:Re:Found.

Ma vediamo la programmazione del festival nel dettaglio:

  • 21 settembre – Tiger & Woods – Boogie Nights, Faktory Basement
  • 26 settembreAndreya Triana, Officine Sonore
  • 27 settembreLudovico Einaudi, Teatro Civico
  • 28 settembreFalty DL, Rooftop Casanoego
  • 29 settembreOnra, TBD

E’ possibile fare un abbonamento per tutto il Festival, compresa la preview, ma eccetto Ludovico Einaudi, per 45€

Per maggiori informazioni, consultate il sito ufficiale della manifestazione.