Il Circolone di Legnano – tutte le date di dicembre

Dopo la parentesi novembrina che abbiamo amato chiamare “di vero furore indie”, visto il filotto di splendidi nomi internazionali (French Films, The Growlers, Dent May, Jackson Scott, Motorama) chiamati in quel di Legnano a rappresentare un po’ tutte le sfumature della suddetta scena, Il Circolone di Legnano torna, per il mese di dicembre, a dar spazio al melting pot di generi che da sempre caratterizza la sua programmazione. Ci sarà, dunque, l’hip hop (Ghemon), il reggae (Kayamama), la drum‘n’bass (Kove) e infine di nuovo l’indie, ma quello nostrano (Honeybird & The Birdies, Giuradei).

Kayamama: Nati sul finire del 2007, i Kayamama propongono pezzi propri, cantati in lingua inglese e in lingua Wolof, la lingua del Senegal, patria di Abou Loum, voce del gruppo. Affrontano temi sociali, caldi ed attuali, ma non hanno una connotazione politica: i valori che vogliono trasmettere sono appannaggio di tutta l’umanità. Incitano alla gioia e alla serenità, invitano chi li ascolta a lasciarsi andare al ritmo, a farsi coinvolgere dall’atmosfera di festa e condivisione, a dimenticare le differenze e ricordare che la musica è un magnifico strumento nelle mani dell’integrazione.

Ghemon: Classe 1982 e originario di Avellino, è uno dei più talentuosi e apprezzati artisti hip hop italiani. Negli anni ha saputo rinnovare il suo personalissimo stile, caratterizzato da temi profondi e rime molto curate sotto l’aspetto lessicale, che fanno di lui un artista a metà tra un cantautore e un rapper: un caso quasi unico all’interno dello scenario rap tricolore. È membro di Blue Nox e Unlimited Struggle, e porta avanti una nutrita attività live accompagnato da Dj Tsura, la cantante casertana Wena e da esponenti dei due collettivi di cui è rappresentante.

Honeybird & The Birdies: sono una delle band più bizzarre e geniali presenti sul territorioitalico. Tre personaggi eccentrici come uccellini e dolci come il miele. Partendo da una bislacca matrice di world music, il trio miscela sonorità brasiliane, indie-rock, psichedelia tropicale e punk.

DRUMBEAT w/KOVE: DRUMBEAT, al secolo James Rockhill, è un ragazzo londinese che nell’arco di un solo anno si è messo in luce come la rivelazione più fresca e promettente del panorama D’n’B e Garage non solo nel Regno Unito, ma in tutto il resto del mondo. Le sue produzioni lo hanno contraddistinto per il suo stile unico e autentico, basti pensare che il suo remix del brano “Love Me Again” di John Newman ha superato in pochissimo tempo i 3 milioni di visualizzazioni su UKF. KOVE invece, condivide gli stage dei più grandi eventi D’n’B a fianco di artisti del calibro di Sub Focus e Dismantle ed è pronto a venire a trovarci per la prima volta in Italia. In esclusiva, solo per DRUMBEAT, presenterà il suo “Measures” EP.

GIURADEI: Ettore Giuradei è un cantautore di razza nel panorama musicale italiano. L’ostinata coerenza nel percorso scelto e la sua credibilità autorale lo hanno calamitato all’attenzione della critica specializzata, regalandogli in questi anni un pubblico in costante crescita. Canzoni potentissime come un cazzotto nello stomaco, dal sound compatto e diretto. Attitudine furiosa, tanto quanto con intimità acustica.

Arottenbit DjSet: Dopo un passato come bassista/batterista in band death-metal, il ragazzotto in questione scopre la musica 8bit e se ne innamora. Da lì parte per lui un’escalation creativa che lo porta a forgiare un sound unico e a finire per essere considerato tra i più brillanti esponenti del genere anche in Europa. Essenzialmente fa pogare coi Gameboy. Da non perdere.

Ecco il programma completo di dicembre:

  • 6 dicembre – Kayamama + The Black and The Agly  – 5€
  • 7 dicembre – Ghemon – 8€
  • 13 dicembre – Honeybird & The Birdies + Plankton Dada Wave + 60s DjSet – 5€
  • 14 dicembre – DRUMBEAT w/KOVE (ENG) – 7€
  • 20 dicembre – Giuradei + Giovanni Truppi + rock’n’roll DjSet – 6€
  • 21 dicembre – Arottenbit DjSet

Per ulteriori informazioni:

SITO WEB

PAGINA FACEBOOK