Carroponte 2014: serata “Oh My Soul!” il 27 giugno

oh-my-soulIl 27 giugno, serata “Oh My Soul!” al Carroponte!

In principio era il feeling, l’esplosione di visceralità, calore e urla rituali, l’incontro tra il sacro Gospel ed il profano Rhythm & Blues. La band poteva essere stonata, il batterista fuori tempo, il cantante sbagliare la tonalità, ma il messaggio arrivava lo stesso, perché il feeling era tutto. La chiamavano Soul Music, la musica dell’anima. E il Carroponte rende omaggio alla musica dell’anima con una notte indimenticabile. A scaldare il palco il collettivo di djs SOUL FINGER: gli infuocati anni ’60, le loro balere intrise di sudore e alcool su vinile. A seguire JANE J’S CLAN, pura Black Music per questa band infuocata capitanata dalla potente e caldissima voce di Jane Jeresa. Ma il pezzo forte della serata sono gli headliner americani MYRON & E, duo californiano che ha una strana storia alle spalle: Myron (Myron Glasper), nato e cresciuto nella South Central Los Angeles ha un passato di atleta e ballerino ma con il vizio di cantare. Dopo diverse esperienze nello spettacolo, si trasferisce nella Bay Area ed inizia a girare come cantante. Qui l’incontro con E (Eric “E da Boss” Cooke), che si stava facendo largo nel music biz, portando con sè la passione per il Soul e stava già producendo un suo album indipendente come “E da Boss”. Andando in tour in Europa con il suo “solo project”, approda in Finlandia dove, nel corso di una improvvisata jam session, incontra i Soul Investigators, una delle band retro-soul più affermate d’Europa coi quali nasce uno smisurato feeling. Eric torna negli USA impressionato da diverse idee musicali di Didier Selin e convince Myron a condividere questo progetto. Così nascono MYRON & E.  Nel 2008 esce il loro primo 45 giri intitolato Cold Game, a cui faranno seguito Pot Club, It’s Shame e On Broadway nel 2010, fino ad arrivare all’estate 2013 con l’uscita dell’album Broadway per la prestigiosissima Stone Throw Records. Lo stile vocale richiama il Soul e Rhythm & Blues degli anni ’60 e ’70, ma le produzioni risultano essere fresche e senza tempo, caratterizzate come sono da suoni vintage ed arrangiamenti moderni. L’album si è subito imposto all’attenzione del pubblico e della critica, raggiungendo il podio dei migliori album del 2013 e attestandosi al 3° posto della speciale classifica dei Worldwide Awards di Gilles Peterson (BBC6).

Venerdì 27 Giugno

Inizio Spettacolo: ore 21.00

Ingresso: 5€