Carroponte 2014: Cesare Basile live il primo giugno

cesare-basile carroponteDomenica 1 giugno Cesare Basile sarà al Carroponte

La libertà di essere veramente se stessi a volte è dono di un lavoro cercato e sudato che in pochi sono in grado di meritare e poi sopportare. La libertà di essere coerenti, lucidi e veri, senza se e senza ma, senza compromessi nell’espressione della propria anima, dei propri ideali e della propria lirica. Un vero outsider, un fuoriclasse come il catanese Cesare Basile brilla nel novero dei grandi autori italiani per l’eleganza, la classe e il modo, pur se cruento e a tratti ”sanguinario”, con cui continua a raccontarci la sua musica e le sue storie. Storie, quelle del suo ultimo album che porta come titolo il suo stesso nome, uscito nel febbraio 2013, frutto del suo ritorno in Sicilia, del suo impegno nell’ambito dell’Arsenale (Federazione siciliana per le arti e la musica). Storie di matti, anarchici, lavoratori di giornata, donne in ginocchio, assassini per esasperazione, tamburini che si fanno la libertà da soli, e di una lingua, il siciliano, che sembra d’altri tempi. Come la libertà, appunto. Ma non c’è un tempo per la libertà. La libertà si fa sempre. Con le proprie mani.
Cesare Basile, nato nel ’64, suona e scrive canzoni dall’inizio degli anni ottanta. Basile ha alle spalle nove album, costanti collaborazioni con numerosi artisti di altissimo livello (fra cui Nada, per la quale scrive Proprio tu e produce il disco da lui arrangiato e suonato), e lunghissimi tour. L’Arsenale ha segnato l’inizio di un percorso di forte impegno politico e sociale che ha portato Basile, insieme ad altri artisti siciliani, all’occupazione del Teatro Coppola di Catania. Questa esperienza, con il suo carico di pratiche libertarie, fa da incubatrice alle nuove canzoni che vedono la luce nell’estate del 2012 e che faranno del concerto di domenica al Carroponte un evento intenso e profondo.

Domenica 1 Giugno

Inizio Spettacolo: ore 21.30

Ingresso Libero

E non solo!

culturesCultures on the road. Questo è il nome dell’iniziativa che vede protagonisti giovani italiani, estoni, finlandesi, rumeni e islandesi riunitisi per il nuovo Scambio Internazionale promosso dal Comune di Cinisello Balsamo grazie alla rete Drums for Peace. L’inedito spettacolo fatto di musica, danza e teatro si presenta come una sintesi del lavoro svolto in una settimana dai ragazzi italiani e stranieri, il risultato di workshop artistici magistralmente guidati da professionisti internazionali. Al centro della performance c’è il movimento Hip hop e le sue mille sfumature, in un intersecarsi di culture differenti tenute insieme da uno stesso linguaggio espressivo: quello tipico delle “culture di strada”. Quale miglior veicolo dell’Hip Hop, infatti, potrebbe servire all’intento di combinare diversità e coscienza comune? Fin dalla sua origine, questo movimento nasce come incontro tra culture e influenze provenienti da tutto il mondo – Africa, America Centrale, Stati Uniti, fino alla dimensione commerciale che ha coinvolto indistintamente tutti i paesi – rivoluzionandone così la musica, la danza, l’abbigliamento e il design. Inoltre, è da sempre una corrente che lega i giovani al contesto urbano, esplorando la possibilità di vivere tutti i suoi luoghi in maniera assolutamente nuova ed inconsueta. Questa occasione aperta al pubblico non cerca solo la partecipazione di chi è chiamato a mettersi in gioco direttamente sul palcoscenico, ma anche di chi assisterà ad uno speciale incontro come questo, testimoniando la bellezza di un’esperienza che promuove la comprensione e la cooperazione senza pregiudizi né barriere.

Domenica 1 Giugno

Inizio Spettacolo: ore 20:00

Ingresso Libero