Carroponte 2014: Adam Carpet live il 19 giugno

adam carpet carroponteUna serata di stampo internazionale, tra ottima musica e il live mapping, che accompagnerà la performance di Adam Carpet sul palco del Carroponte.

Il Circolo Arci l’Impegno, in collaborazione con AstarteAgency presenta WATCH OUT! – Video Mapping e Musica dal futuro. Un’occasione irripetibile per ascoltare tre fra i progetti musicali più interessanti della scena indipendente, che non hanno bisogno di parole per creare un’atmosfera degne dei migliori club berlinesi. Parlano gli strumenti, raccontano le immagini, tutto il resto è silenzio.  Sul palco del Carroponte salgono gli Adam Carpet, supergruppo formato da componenti di Timoria, Le Vibrazioni e Kalweit and the Spokes. Il loro post-rock crea un muro di suono denso, compatto e senza compromessi. La sperimentazione è spinta fino al limite con accenni di prog ed influenze elettroniche. Mondi solo apparentemente inconciliabili si fondono perfettamente nei loro brani. Due batterie, quelle di Diego Galeri e Alessandro Deidda, trascinano con energia i due bassi suonati da Edoardo Barbosa e Silvia Ottana, a cui si aggiungono chitarre e synth gestiti da Giovanni Calella. Lo show degli Adam Carpet trova un perfetto connubio tra suono e immagine. La musica si mescola con le tecniche visive del video mapping creando uno spettacolo ipnotico. Il mapping, tecnica di proiezione che trasforma qualsiasi tipo di superficie geometrica in un display dinamico, accompagna fin dalle origini il progetto Adam Carpet. Un’esperienza che unisce il fisico al virtuale, accompagnata dalla musica dei cinque musicisti.   Adam Carpet presenterà per l’occasione il disco di remix, The Remixes, in uscita in esclusiva per BeatPort il 6 giugno e su Deezer il 12 giugno e porterà sul palco Marco Trentacoste come special guest.

Ad introdurre gli Adam Carpet ci pensa Yakamoto Kotzuga, producer rivelazione della scena elettronica italiana che guarda a James Blake, Shlomo e Baths. Un bel sentire, direbbe qualcuno. Giovane e molto talentuoso, nell’anno d’esordio mette a curriculum un’ambitissima apertura a Forest Swords.

Il warm-up è affidato ai Cumino, il loro sound raffinato ci porta in paesaggi musicali popolati da silenzi e melodie sospese tra chitarre e synth.

Giovedì 19 Giugno

Inizio Spettacolo: ore 21.00

Ingresso libero