AC/DC, Foo Fighters e Muse in Italia nel 2015

AC/DC, Foo Fighters e Muse saranno in Italia nel 2015.

foo-fighters-header
I Foo Fighters dal vivo

Al momento non c’è ancora niente di ufficiale, ma non è un azzardo ipotizzare come, l’anno che verrà, sarà ricco di grandi concerti. AC/DC, Foo Fighters e Muse suoneranno con ogni probabilità in Italia, anche se restano ancora da definire luoghi e date. Gli AC/DC, che il primo di dicembre pubblicheranno il nuovo album “Rock or Dust, hanno infatti lasciato intendere che nel 2015 saranno in tour. Pochi giorni fa, parlando in merito alle vicende legate all’arresto di Phil Rudd, il gruppo ha pubblicato all’interno della propria pagina Facebook il seguente messaggio: “L’assenza di Phil non comprometterà la pubblicazione del nostro nuovo album Rock or Bust e il tour che faremo l’anno prossimo“. Stando ai rumors di questi giorni, gli AC/DC partiranno con la tourneé da marzo, e avrebbero già fissato una data allo Stade de France di Parigi il 23 maggio. Possibile che il gruppo arrivi in Italia per giugno, proprio in concomitanza con la stagione dei grandi festival italiani.

I Foo Fighters hanno appena pubblicato il nuovo album Sonic highways ed anche loro saranno in tour nel 2015. Dave Grohl e compagni hanno recentemente annunciato alcune date negli Stati Uniti e in Australia, ma soprattutto la partecipazione dei Foo Fighters a due festival che si terranno i Germania ad inizio giugno. Proprio in quel periodo in Italia andrà in scena al Parco Nord, la seconda edizione bolognese del Rock in Idro. Non è un caso se già dallo scorso anno si parla di trattative ben avviate fra organizzatori ed entourage dei Foo Fighters, per poter schierare il gruppo fra gli head liner dell’edizione 2015 del festival. Anche in questo caso restiamo in attesa di confereme, o smentite, ufficiali.

Discorso simile a quello dei Foo Fighters riguarda anche i Muse. La band, attraverso il proprio sito ufficiali, ha recentemente anninciato tre date in Germania a fine maggio, inizio giugno. Difficile pensare che gli organizzatori dei grandi festival italiani come: Rock in Idro, Rock in Roma, Lucca Summer Festival e Sonisphere, si lascino sfuggire l’opportunità di riportare in Italia Matt Bellamy e soci.